Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 10:53

GDM.TV

i più visti della sezione

Inchiesta della Procura di Cosenza sul blocco circolazione sulla Salerno-R. Calabria: soddisfazione del sindaco

COSENZA - «Apprezzamento e plauso» vengono espressi, in una dichiarazione, dal sindaco di Cosenza, Eva Catizone, in relazione all'inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica del capoluogo bruzio sul blocco della circolazione, a causa del maltempo, sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria.
«L' iniziativa della Procura della Repubblica di Cosenza - ha detto Eva Catizone - è non solo appropriata da un punto di vista strettamente giuridico, ma costituisce una battaglia di civiltà che fa onore a chi la conduce e che rafforza la nostra visione di Cosenza città moderna e consapevole dei propri diritti. Quanto accaduto è assolutamente inaccettabile. Ed ancora più inaccettabili sono sia le scuse sia le giustificazioni del Governo, i cui rappresentanti non trovano di meglio che parlare di competenze. Il problema vissuto la scorsa settimana è talmente enorme che è davvero insensato parlare di competenze. Centinaia di persone bloccate nella neve per giorni, non in una landa desertica ma sulla principale arteria del Paese, e buona parte del Mezzogiorno ancora una volta isolato sono elementi di gravità unica che impongono una riflessione seria al nostro Governo sulla politica per il sud, purtroppo sempre più trascurato. E' più che evidente che la realizzazione di un sistema serio e moderno di infrastrutture deve avere precedenza assoluta nell' agenda degli impegni nazionali, soprattutto rispetto a progetti faraonici come il ponte sullo Stretto, la cui utilità, per popolazioni che hanno ben altri problemi, resta del tutto incomprensibile».
«Di fronte all' irresponsabile scaricabarile cui abbiamo assistito - conclude il sindaco di Cosenza - assume ancor più valenza l' azione della Procura della Repubblica cosentina, la cui inchiesta ha un significato di tutela e salvaguardia dei cittadini ed alla quale, quindi, come sindaco e come calabrese, non posso che guardare con estremo favore».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia