Lunedì 08 Marzo 2021 | 05:02

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Il virus
Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

 
FoggiaIl caso
Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

 
LecceLa nomina
Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

 
BatIl caso
Trani, la discarica si trasforma in impianto

Trani, la discarica si trasforma in impianto

 
MateraIl caso
Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

 
TarantoQuote rosa
Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

 
PotenzaIl caso
Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

 
BrindisiLa cerimonia
L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

 

i più letti

Il 54% vede nero

ROMA - Mezza Italia vede nero sulla situazione economica del Paese. E' quanto emerge da un sondaggio condotto dall'Eurispes su un campione di 1.500 persone e pubblicato nel Rapporto Italia 2005.
La percentuale di intervistati che avverte un netto peggioramento dell'economia è stata pari al 54%, contro il 23% dell'indagine 2003 e il 48,2% di quella dell'anno scorso. Inoltre, spiega l'istituto di ricerca, si conferma l'esigua percentuale (0,6%) di italiani che attesta un netto miglioramento e aumenta la quota di coloro che ravvisano una condizione di stabilità (17,3% contro il 14,4% del 2004). Quanto alle diverse aree geografiche, il pessimismo maggiore viene evidenziato dai residenti nel Mezzogiorno, con il 64,4% nel Sud e il 69,8% delle Isole. La percezione di stabilità economica, invece, si riscontra soprattutto nel Centro.
L'Eurispes avvisa che l'area politica di appartenenza degli intervistati «influenza di poco le risposte: da destra a sinistra, il coro si alza unanime esprimendo un giudizio molto negativo». In ogni caso, tra l'elettorato di sinistra si concentrano le posizioni più critiche: afferma che la situazione economica è nettamente peggiorata il 55,7% degli elettori di sinistra e il 53,8% di centro-sinistra. Ma non mancano i giudizi pessimistici anche al polo politico opposto: il 33% degli intervistati di centro-destra e il 23,6% di quelli di destra avverte un netto peggioramento.
Alla richiesta di esprimere il proprio giudizio sulle prospettive economiche del Paese nei prossimi 12 mesi, il 34% si esprime per una soluzione di continuità, ma aumentano i pessimisti: il 39,3% afferma che la situazione peggiorerà. Insomma, a giudizio dell'Eurispes «continua a diffondersi tra gli intervistati una sensazione di catastrofismo che non lascia intravedere segnali di ripresa». Anche qui, però, emerge un atteggiamento più ottimista da parte degli elettori di destra.
I giudizi sulla politica del Governo, poi, «confermano un sentimento di delusione nell'elettorato». Secondo il 40,6% «la politica economica del Governo è fallimentare» e un intervistato su quattro la ritiene «non corrispondente ai bisogni del Paese». Solo l'11,4% afferma che l'impostazione politica dell'esecutivo è appropriata e che gli effetti saranno tangibili nel lungo periodo. Scendendo più nel dettaglio, lo scetticismo maggiore si registra sulle capacità dell'esecutivo di realizzare una equa riforma delle pensioni, di combattere l'inflazione e di contrastare la disoccupazione. Il 70%, inoltre, si dice scettico sulla capacità di risanare i conti pubblici. Quanto, infine, alla situazione economica familiare l'Eurispes registra un sostanziale livello di stabilità rispetto agli anni precedenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400