Domenica 24 Gennaio 2021 | 14:41

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, oggi (ore 15) al San Nicola derby col Francavilla: Auteri pretende punti e gioco

Bari calcio, oggi (ore 15) al San Nicola derby col Francavilla: Auteri pretende punti e gioco

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantocontrolli della ps
Grottaglie, nasconde a casa e nell'officina hashish e marijuana: 40enne arrestato

Grottaglie, nasconde a casa e nell'officina hashish e marijuana: 40enne arrestato

 
LecceEconomia
Lecce, sanità e assistenza sociale: è boom di imprese private (+77%)

Lecce, sanità e assistenza sociale: è boom di imprese private (+77%)

 
Baricontagi coronavirus
Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

 
BrindisiControlli dei CC
Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Due metri di neve nell'entroterra di Macerata

ANCONA - Due metri di neve nel pesarese e nell'entroterra di Macerata, 80 centimetri nel centro abitato di Fabriano, che arrivano a due appena si sale verso le frazioni, come nei paesi dei Monti Sibillini, dove il pericolo valanghe resta alto. E' questa, in serata, la fotografia delle Marche innevate, ma al 90% le strade risultato tutte percorribili, in gran parte con catene montate, mentre i gatti delle nevi tentano di raggiungere i numerosi casolari rimasti isolati portando viveri e farmaci.
Nel complesso, nonostante questo sia il terzo giorno di emergenza e non si sia potuto far fronte a tutte le richieste di intervento, il sistema integrato di protezione civile ha retto. Nella Sala operativa regionale unificata, che da Ancona coordina il lavoro di forze di polizia, Vvf, Corpo forestale dello Stato e volontari, le dita sono incrociate perchè le previsioni meteo indicano nuove nevicate, anche a bassa quota. Con turni raddoppiati e decine di uomini richiamati in servizio prosegue anche il superlavoro dei vigili del fuoco per rispondere a centinaia di chiamate (90 interventi in otto ore solo nel maceratese, forse di più a Fabriano) per la rimozione di alberi e tetti pericolanti, veicoli finiti di traverso sulle strade, spesso per l' imprudenza di guidatori che si mettono in viaggio senza catene.
A Comunanza i tetti di due edifici contigui, abitati e già lesionati dal terremoto del 1997, rischiano di cedere sotto il peso della neve che si è accumulata in questi giorni. E i pompieri stanno rimuovendo la coltre nevosa: se non sarà sufficiente, non è escluso che si debba procedere all' evacuazione degli immobili.
Sempre i vigili del fuoco hanno trasportato con i loro mezzi un bimbo di un mese e i suoi genitori da una casa sulle colline di Offagna fino alla strada provinciale, dove era rimasta bloccata da qualche giorno l'automobile di famiglia. Da lì i tre sono partiti diretti all'ospedale Salesi di Ancona per una visita già programmata. Anche a Cagli un ammalato è stato soccorso da un mezzo fuoristrada, mobilitato dalla Provincia di Pesaro. E' salito un po' dovunque, ma non in modo rilevante, il numero delle chiamate al 118 per cadute e contusioni a causa del ghiaccio.
Anche se continua a nevicare, la situazione della viabilità è migliorata rispetto al mattino, ma permangono difficoltà soprattutto lungo le strade secondarie dell'interno, alcune delle quali sono chiuse. Riaperta invece, con l'aiuto di mezzi forniti dalla Provincia di Ancona, la Strada provinciale 14 che collega la frazione di Poggio San Romualdo, rimasta isolata, a Fabriano. Tutti i passi sono aperti, ma sono transitabili solo con catene montate, anche perchè sono in arrivo gelate notturne. A Cingoli - insieme ad Apiro, Camerino, Visso, una delle zone più colpite dal maltempo - il Comune ha attivato una linea telefonica di emergenza; una Sala operativa è in funzione presso la Prefettura di Macerata e un Centro operativo misto a Fabriano. Che fra le altre cose è riuscito a garantire "via libera" anche ad un corteo funebre, diretto al cimitero di Campodonico per una sepoltura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400