Giovedì 13 Dicembre 2018 | 09:06

GDM.TV

Il termometro in picchiata non giustifica le abbuffate ipercaloriche

ROMA - Termometri previsti in picchiata nei prossimi giorni? Attenzione, l'arrivo del freddo siberiano non giustifica assolutamente grandi abbuffate o un surplus di calorie nell'alimentazione giornaliera. L'avvertimento è del nutrizionista Marcello Ticca: è infatti vero che il freddo aumenta il dispendio energetico dell'organismo, ma le nostre condizioni di vita, precisa l'esperto, rendono in realtà minimo il fabbisogno calorico aggiuntivo.
Dunque, bando ai luoghi comuni che vorrebbero una super alimentazione nei giorni più torridi dell'inverno. Il consiglio, afferma Ticca, è invece sempre quello di non esagerare, soprattutto con dolci e alcolici. Anche se, sottolinea, un fondo di verità nei detti delle nonne in realtà c'è: «Uno degli effetti del freddo infatti - spiega il nutrizionista - è quello di stimolare l'appetito, dal momento che, al contrario del caldo, il freddo non ostacola il corretto funzionamento dell'apparato digerente». Ed ancora: «Il freddo sembra anche avere l'effetto di incrementare alcune secrezioni ormonali, come nel caso della tiroide, determinando così un aumento della spesa energetica da parte dell'organismo; inoltre, l'organismo registra un maggiore dispendio di energie anche per regolare la propria temperatura (i brividi ad esempio, rileva Ticca, non sono che una reazione dell'organismo che in questo modo si procura del calore). Premesse che dovrebbero indurci alla conclusione che, con le basse temperature, è concesso qualche strappo alimentare in più. Ma non è così: «Innanzitutto - precisa Ticca - in Italia le variazioni climatiche non sono così rilevanti e, soprattutto, in realtà il freddo lo sentiamo ma non lo soffriamo davvero: le case ed i luoghi di lavoro sono iper riscaldati e indossiamo spesso abiti addirittura confezionati con tessuti anti-freddo ad hoc». Insomma, il surplus energetico richiesto dalle condizioni climatiche viene pressochè annullato dal fatto che non viviamo realmente esposti al freddo. Diversa, precisa Ticca, è invece la condizione di quelle categorie che effettivamente operano per molte ore al freddo, come gli operai che lavorano in strada: solo in questo caso, infatti, si giustifica un'alimentazione potenziata.
Qual è, dunque, la giusta dieta per i giorni in cui la colonnina di mercurio scende rovinosamente? «Un'alimentazione normale - risponde Ticca - con qualcosa di più, ad esempio maggior condimento o qualche dolce, ma senza esagerare». Consigliato, invece, un maggior apporto di vitamina C per alleviare i sintomi di raffreddori e influenza: «Anche in questo caso - afferma il nutrizionista - sono da evitare le megadosi; Ne basta un grammo al giorno assunto preferibilmente dai cibi, agrumi e kiwi in testa». Infine, un'ultima spallata ad un altro detto caro alle nonne, "bevi che ti riscalda". Niente di più falso se si tratta di alcolici, avverte Ticca: «Bevendo alcolici si ha infatti solo una illusoria sensazione di riscaldamento dovuta al fatto che l'alcol determina una vasodilatazione cutanea che dà, appunto, un senso di calore. In realtà - conclude l'esperto - proprio perchè vasodilatatore, l'alcol aumenta la dispersione di calore da parte dell'organismo e per questo, se ci troviamo in un ambiente non abbastanza riscaldato, dopo aver bevuto alcolici finiremo col sentire ancora più freddo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive