Sabato 23 Gennaio 2021 | 02:55

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Senegalese trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: indaga la Polfer

Uomo trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: si tratta di un senegalese, indaga la Polfer

 
BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Arrestato il luogotenente di Zarqawi

BAGHDAD - In due differenti operazioni, la polizia irachena ha arrestato un luogotenente di Abu Musab al Zarqawi, il ricercato numero uno in Iraq che ha rivendicato numerose azioni terroristiche, di cui l'ultima stamane, e un guerrigliero ricercato per diverse azioni anti governative in varie zone del Paese.
Lo rende noto un comunicato diffuso oggi a Baghdad secondo cui il primo è stato arrestato assieme a diversi suoi seguaci.
L'uomo, di cui è stato reso noto solo il nome di battaglia, Abu Hilal, si trovava in un rifugio a Baghdad e aveva cambiato le sue sembianze, ma la polizia è riuscita a localizzarlo grazie ad informazioni di intelligence. Nel suo covo sono state sequestrate numerose armi ed un ingente quantitativo di esplosivo. Il secondo, che era da oltre un anno sulla lista degli uomini più ricercati, è stato arrestato nel distretto Hateen di Baghdad sabato scorso, assieme a due complici. I tre, di cui non è stata resa nota l'identità, sono stati interrogati e hanno rivelato dettagli di un vasto piano per ostacolare le elezioni a Baghdad e dintorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400