Domenica 17 Gennaio 2021 | 22:57

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
PotenzaIl personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

«Si inficia il diritto alla sicurezza e, conseguentemente, alla vita»

ROMA - «Per garantire diritti generali e formali, si inficia il diritto alla sicurezza e, conseguentemente, alla vita»: è il commento del viceministro ai trasporti, on. Mario Tassone, alla decisione della Corte Costituzionale, la quale ha stabilito che i punti possono essere detratti solo al responsabile dell'infrazione e non anche, se questi non è identificato, al proprietario del veicolo.
«Rispetto la decisione della Consulta - ha aggiunto Tassone - ma resto molto perplesso».
«Il ragionamento che si era fatto anche nelle aule parlamentari - ha detto Tassone - è che il proprietario dell'automobile deve essere consapevole della persona alla quale affida il suo veicolo. La filosofia del governo e del Parlamento era quella di una sicurezza stringente, nella valutazione che l'automobile può, per certi versi, essere assimilata a un'arma e, come tale, non può essere lasciata incustodita».
«Ribadisco il massimo rispetto alla sentenza della Corte Costituzionale - ha concluso Tassone - ma non la condivido».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400