Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 15:10

GDM.TV

i più visti della sezione

Da domani, 20 gennaio, assistenti di linea in 6 regioni

MILANO - A Trenitalia già li chiamano gli angeli custodi. Di certo gli assistenti di linea avranno un compito difficile: aiutare i viaggiatori sui treni regionali e nelle stazioni delle linee delle ferrovie considerate critiche. Molti già prevedono che saranno i parafulmini del disagio dei pendolari, su alcune tratte letteralmente esasperati.
L'esordio è previsto per domani mattina in 6 Regioni: Lombardia, Marche, Umbria, Liguria, Calabria e Sicilia.
Gli assistenti avranno telefonino, palmare, badge di riconoscimento, biglietti da visita, la divisa verde e il berretto giallo: colore, quest'ultimo, fanno notare gli organizzatori, che non passa inosservato.
Nelle stazioni saranno affissi manifesti con le loro foto, i loro nomi, soprattutto i loro numeri di cellulare (si possono contattare dal lunedì al venerdì «preferibilmente» fra le 11 e le 13) con i rispettivi indirizzi di posta elettronica. Si tratta - ha spiegato oggi Ewald Fischnaller, da cinque giorni responsabile di Trenitalia Lombardia, presentando il servizio a Milano - di dipendenti «non giovanissimi, quindi con forte esperienza, alta professionalità», attitudine al dialogo con il pubblico. Parteciperanno anche alle riunioni (spesso dal clima rovente) con i comitati dei pendolari: «Nessuno può pensare - ha aggiunto - che da domani le ferrovie cambieranno radicalmente il servizio ma è certo che cercheremo di individuare e affrontare ogni criticità. E' un passo avanti in una strada che va percorsa». In altre parole: «Solo con il dialogo i problemi non si risolvono, ma senza il dialogo nemmeno».
Sulle 23 linee considerate critiche (per problemi diversi, compreso il sovraffollamento), che vanno dalla Genova-La Spezia alla Catania-Siracusa, gli assistenti avranno il compito, come spiega Trenitalia, di «compiere ogni sforzo possibile per risolvere anticipatamente i disagi del sistema» e di «prestare continua attenzione alle esigenze dei viaggiatori».
Poi verificheranno l' efficienza degli impianti - porte, climatizzazione, illuminazione e pulizia delle toilette - e il funzionamento, nelle stazioni, di biglietterie, self service, monitor. Così ascolteranno i clienti, raccoglieranno osservazioni, reclami, forniranno notizie e manterranno i contatti con il personale di scorta al treno, nelle stazioni, nelle sale operative, negli impianti di manutenzione.
Nel medio termine gli assistenti forniranno all'azienda proposte e soluzioni che saranno elementi utili per la predisposizione dei piani operativi e dei programmi di miglioramento del servizio. Gli assistenti di linea - che viaggeranno sul «maggior numero possibile» di treni, con frequenze maggiori nelle fasce orarie dedicate ai pendolari - risponderanno «direttamente» ai direttori regionali. «In questo modo - ha detto Fischnaller - le ferrovie diventano più avvicinabili, i responsabili anche».
Negli slogan dell'azienda, l' assistente viene definito così: «Nè buon samaritano nè burocrate, ma assistente della clientela e rappresentante di Trenitalia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo