Sabato 15 Dicembre 2018 | 09:37

GDM.TV

Cosa prevedono i bandi

I bandi presentati dall'assessore regionale all'agricoltura, Nicola Marmo, prevedono, per le misure Zone Svantaggiate e agroambientali, che beneficiari degli interventi possano essere tutti gli imprenditori agricoli, singoli o associati, con priorità per i giovani agricoltori. Fra le condizioni di ammissibilità delle domande a questi bandi, ha detto l'assessore, c'è il rispetto delle buone pratiche agricole; per favorire l'aggregazione dei poderi eccessivamente parcellizzati, si prevede una superficie minima dell'azienda per la sua ammissibilità ai contributi destinati alle aree svantaggiate. Le misure agroambientali sono articolate in tre azioni (i cui benefici sono cumulabili sulle stesse superfici): agricoltura biologica, cura del paesaggio naturale e allevamento di specie animali in via di estinzione. Per l'incremento della superficie agricola coltivata con metodi biologici, in particolare, i finanziamenti disponibili saranno divisi fra i diversi tipi di coltura, in base alle relative esigenze.
L'azione «Cura del paesaggio naturale» delle misure agroambientali è finalizzata al ripristino di muretti a secco in pietra calcarea a delimitazione dei terreni agricoli o a sostegno di terrazzamenti e scarpate, con priorità di concessione dei contributi per le aziende situate in aree protette o nel comprensorio dei trulli e delle grotte. Un'altra azione è rivolta alla salvaguardia dell'asino di Martina Franca e della pecora altamurana, con priorità per i giovani allevatori e per i titolari di azienda di sesso femminile. Per il prepensionamento si destinano aiuti a imprenditori agricoli e salariati agricoli che cessino anticipatamente l'attività agricola ai fini commerciali e a cui subentrino rilevatari agricoli o non agricoli.

Misure: Zone svantaggiate, Agroambientali, Prepensionamento: Beneficiari, impegni del destinatario dell'aiuto e disponibilità finanziarie.
Misura Zone svantaggiate
Beneficiari: Imprenditori agricoli singoli o associati, titolari di partita Iva, con priorità per giovani agricoltori e con esclusione degli imprenditori titolari di pensione di anzianità o vecchiaia.
Disponibilità finanziaria: 10.320.000,00 euro.
Impegni: Proseguire l'attività agricola per almeno 5 anni, rispetto delle buone pratiche agricole e non superare il carico di bestiame per unità di superficie di 1,4 Uba/ha.

Misure Agroambientali (Azioni: 3.1 Agricoltura biologica; 3.2 Cura del paesaggio naturale; 3.3 Allevamento specie in via di estinzione).
Beneficiari: Imprenditori agricoli che in base ad un legittimo titolo di proprietà o di affitto conducono aziende agricole iscritte al registro delle imprese presso le Camere di commercio.
Disponibilità finanziaria: 40.000.000 euro.
Impegni: Azione 3.1: Rispetto della normativa di cui al Reg CE 1257/99 e di quella relativa al sistema di certificazione dell'agricoltura biologica. Registrare su appositi registri le materie prime acquistate e l'impiego di tali materie. Presentare per gli anni successivi al primo, la domanda di conferma o di variazione e la documentazione richiesta. Documentare la destinazione del prodotto biologico realizzato e certificato a strutture di trasformazione e/o di commercializzazione di prodotti biologici. Presentare attestazione della scarsa quantità o non idoneità del prodotto per l'avvio alla trasformazione o commercializzazione a causa di eventi avversi. Rispetto delle buone pratiche agricole.

Misura Prepensionamento
Beneficiari: Imprenditori agricoli e salariati agricoli che cessino anticipatamente l'attività agricola ai fini commerciali (a cui subentrino rilevatari agricoli o non agricoli), con età minima di 55 anni, che esercitino l'attività da almeno 10 anni e che abbiano versato contributi previdenziali minimi tali da garantire, al termine del regime di aiuti ed al raggiungimento dell'età prepensionabile, il diritto al riconoscimento della pensione.
Disponibilità finanziaria: euro 1.100.000,00.
Impegni: Il cedente deve cessare l'attività agricola a fini commerciali ma potrà continuare a svolgere attività agricola con fini non commerciali su non più del 10 per cento dei terreni ceduti, per superfici non superiori a 1 ettaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori