Venerdì 14 Dicembre 2018 | 22:11

GDM.TV

L'aumento causato da sigarette e trasporti

ROMA - La lieve accelerazione dell'inflazione a dicembre è stata determinata soprattutto dai rincari di tabacchi e trasporti. Segno meno, invece, per le comunicazioni, la ricreazione e i pubblici esercizi.
Il capitolo bevande alcoliche e tabacchi ha segnato un aumento, rispetto a novembre, del 4,6%, e un rialzo annuo del 10,7%. La maggiore incidenza spetta proprio ai tabacchi, cresciuti in un mese del 6,3% e in un anno del 13,9%: in particolare, spiegano i tecnici dell'Istat, le sigarette italiane sono rincarate dal 7,2% su base congiunturale e del 17% su base tendenziale, mentre quelle estere hanno fatto segnare aumenti rispettivamente del 6,1% e del 13,1%. Quanto ai trasporti (+0,8% su mese e +5,1% su anno l'intero capitolo), si registra la galoppata dei prezzi dei trasporti aerei: +18,3% rispetto a novembre e +33,7% rispetto a dicembre 2003. Questi rialzi, tuttavia, sono stati in parte controbilanciati dai ribassi della benzina (-1,8% la verde, che però rispetto all'anno scorso costa ancora il 10,4% in più), mentre il gasolio ha messo a segno nel mese un ulteriore aumento dell'1%, portando il rincaro annuo al 15,7%. Meglio sono andate le cose per i combustibili liquidi per le abitazioni, in calo dello 0,3% su base congiunturale, ma ancora in rialzo del 14,9% su base annua.
I prodotti alimentari, infine, segnano un lieve ritocco al rialzo (+0,1%) su base mensile, ma un calo dello 0,3% rispetto a dicembre 2003. I tecnici dell'Istat hanno rilevato però che gli ortaggi, dopo molti mesi di raffreddamento dei prezzi, sono aumentati dello 0,8% rispetto a novembre, anche se la variazione su dicembre 2003 è ancora ampiamente negativa (-7,5%). La frutta, invece, scende ancora: -0,5% su mese e -2,3% su anno.
L'Istituto nazionale di statistica fornisce anche i dati scorporati per città: quella in cui, a dicembre, si è registrato l'aumento tendenziale più forte è Reggio Calabria (+2,7%), mentre Ancona si trova al polo opposto (+1,3%). Quanto all'indice Foi (quello relativo alle famiglie di operai e impiegati), a dicembre registra un aumento annuo del 2%, con prezzi in crescita dello 0,2% su novembre. L'indice armonizzato, infine, ha registrato una variazione di +0,4% sul piano congiunturale e di +2,3% in termini tendenziali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori