Domenica 09 Dicembre 2018 | 21:08

GDM.TV

i più visti della sezione

Liste dei Presidenti alle regionali, Storace la spunta

ROMA - Alla fine, Francesco Storace ha vinto la sua sfida politica e personale, nella quale si era giocato la sua faccia, e non solo sui manifesti 6X3: la lista Storace si farà con il placet totale di tutta la coalizione. Anche di chi, come la Lega, cercando di bloccare Formigoni ha messo i bastoni tra le ruote al governatore del Lazio che quindi, tornato al buon umore, proprio alla Lega rivolge la sua ironia: «I veti della Lega si sono fermati sulla linea del Po. La lista procede la sua marcia inarrestabile».
E' stata un'altra giornata di contatti, col ministro, e amico, Alemanno in primis, e di atteggiamento «a muso duro» quella del governatore del Lazio che, mentre era in corso il vertice della Cdl decisivo per il suo futuro, a proposito della riunione diceva: «Del vertice non me ne frega nulla, il centrodestra può sovranamente decidere quello che vuole, poi io convocherò gli oltre 10mila aderenti alla mia lista, i comitati e i candidati per decidere che fare».
Giù le mani dalla lista, è stato per tutto il giorno l'atteggiamento di Storace, che, fondendo politica e passione, spiegava a chi doveva decidere la sua sorte: «Prima ancora del potere, in politica deve venire la dignità e a questa io non intendo affatto rinunciare».
A incoraggiare, dove ce ne fosse bisogno, il presidente della Regione Lazio ad andare avanti è stato l'appoggio di tutto il partito. Ed è proprio a tutta An, anche a chi, come Gasparri, non è esattamente sulla stessa linea d'onda, che va il primo grazie di Storace quando il nodo della lista si è sciolto. «Ringrazio Alemanno - afferma il governatore dalle frequenze di 'Radio Cuore Tricolorè, la radio della lista già in onda prima che la lista avesse l'avvallo della Cdl - ma anche Gasparri che ha avuto parole di buona considerazione. Questa vicenda dimostra che An è un grande partito, tutt'altro che egoista e che pensa alla coalizione. Io, come ho già detto, voterò per An, ma con la mia lista porterò alla coalizione voti esterni e sono sicuro che con questa scelta restituirò il sorriso alla Cdl con la vittoria di aprile».
E così, passata la bufera, Storace torna a organizzare la macchina elettorale, la sua lista, che dice quasi gongolando «è un grande fiume che si è messo in movimento: oggi gli iscritti sono diventati 14mila, i contatti al sito oltre 40 mila e aumentato i candidati». Altra storia, commenta Storace, rispetto ad altre liste e questa volta il riferimento non è nè a Formigoni nè a Fitto ma al centrosinistra e alla lista civica per Marrazzo. «Nel mio caso è una lista scesa in campo con il candidato presidente, dall'altra parte è scesa in campo a prescindere dal candidato presidente attendendo le decisioni di bottega di Fassino e Rutelli». Insomma, risolta l'empasse nella Cdl, rimette tutte le sue energie sull'unica battaglia ora per lui importante: vincere le elezioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour

 
Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, nuove uscite per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto

Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, novità per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto

 
Valentina Nappi in diretta con la Gazzetta del Mezzogiorno

La pornodiva Valentina Nappi si racconta: la sua «lezione» sul corpo a Tedx Video