Domenica 09 Dicembre 2018 | 22:28

GDM.TV

i più visti della sezione

Superstite: «Ho visto parete venire verso di me»

CERVALCORE (BOLOGNA) - «Ho visto la parete della carrozza venire verso di me, le lamiere accartocciarsi e allora mi sono buttato a terra e mi è andata bene». E' il racconto di Steve Djaumen, 28 anni, camerunense che studia medicina a Bologna, che si trovava seduto nell'ultima poltrona della seconda carrozza dell'interregionale: la carrozza precedente è andata completamente distrutta.
«Eravamo saliti con un mio amico a Mirandola - (nel Modenese ndr) - ha raccontato il ragazzo, subito dopo essere stato medicato all'ospedale di San Giovanni in Persiceto e stavamo parlando quando siamo stati scaraventati in avanti contro la parete. L'ho vista piegarsi e accartocciarsi verso di me e allora mi sono buttato a terra». Dell'incidente nessun preavviso: «Non ho sentito alcuna frenata, e stavamo viaggiando normalmente mica a passo d'uomo».
Salvatosi, ha pensato ad uscire e a dare una mano ai feriti: «le porte non si aprivano e allora siamo tornati indietro - racconta ancora - e ne abbiamo forzata una. Dalla carrozza davanti alla nostra, completamente distrutta, arrivavano urla di gente che chiedeva aiuto. Allora, anche perché studio medicina, ho cercato di rendermi utile. Dalle lamiere è uscita una ragazza con la faccia insanguinata ed un' altra ragazza ferita al volto». Ma di gente incastrata ce n' era tantissima: «Un ragazzo nigeriano mi diceva che sentiva le grida di suo fratello e allora ci siamo arrampicati sul treno merci per arrivare in alto, perché un pezzo della carrozza sventrata si era alzata di alcuni metri. C' era un uomo infatti ed era incastrato, urlava, ma non siamo riusciti a tirarlo fuori».
Tra i primi a portare i soccorsi ci sono stati anche gli operai del cantiere che c' è proprio a fianco ai binari: da un lato stanno costruendo una strada secondaria, mentre dall'altra sono in atto i lavori proprio per la messa a punto della seconda linea ferroviaria in una tratta dove ora il binario è unico.
Sceso dal treno e soccorse le prime persone, Steve ha subito chiamato i soccorsi con il suo cellulare: «Ho detto che c'era stato uno scontro e mi avevano chiesto dove ci trovavamo. Io non lo sapevo, qualcuno ha detto Bolognina: allora l'ho riferito e poco dopo sono arrivate le prime ambulanze e i vigili del fuoco». A lui fortunatamente è andata bene: «E' uscito infatti dal pronto soccorso dell' ospedale di San Giovanni In Persiceto con qualche graffio in faccia e con una contusione al polso destro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour

 
Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, nuove uscite per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto

Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, novità per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto