Giovedì 13 Dicembre 2018 | 06:10

GDM.TV

Sito realizzato da quattordicenne italiano ricerca i dispersi

ROMA - E' nato il 30 maggio del 1990, ha compiuto 14 anni proprio nei giorni del maremoto. Ha dedicato il suo sito ai Simpsons, la celebre famiglia del cartone animato americano. E da quando lo tsunami si è abbattuto sul sud Asia, complice la chiusura della scuola per le vacanze, si è completamente dedicato all'aggiornamento dei dispersi. Del suo sito si incomincia a parlare sempre più frequentemente nelle chat di discussione sulla tragedia che ha colpito l'Asia.

Si chiama www.mondosimpsons.cjb.net. Sulla homepage sono a disposizione liste di dispersi e di feriti «aggiornate in tempo reale». C'è anche un'opzione che consente di inserire nome e cognome del proprio familiare o amico e verificare se compare negli elenchi dei «ritrovati». Il titolare si chiama Valerio, studente di primo liceo scientifico.
La lista dei dispersi comprende circa 300 nomi in continuo aggiornamento: se una delle persone dell'elenco è viva o è stata trovata morta, sul lato sinistro è inserita la dicitura «ritrovato/a», accompagnata dal punto esclamativo, o, al contrario, «deceduto/a». «Questo sito - si legge nella homepage - offre un servizio gratuito che vi permette di ritrovare i vostri cari». Un modulo prestampato consente di inserire, oltre a nome e cognome della persona che si intende cercare, anche il luogo in cui si trovava al momento del maremoto, «nome città, villaggio, atollo, etc.» e numeri di telefono di persone da contattare in caso di ritrovamento. La lista dei feriti comprende anche un elenco degli italiani che si trovano ricoverati al Bangkok Phuket Hospital.

Il sito offre poi una lista degli alberghi colpiti, con numero di telefono, indirizzo e condizione in cui si trovano: se accanto al nome dell'hotel c'è una banda di colore verde significa che «è tutto ok, nessun danno». Al contrario, il simbolo rosso indica che l'albergo è «gravemente danneggiato. Chiuso!».
«Mi chiamo Valerio Natale - scrive il ragazzino nella pagina di autopresentazione - sono nato il 30/5/1990 a Terni, vivo ad Amelia (TR) e frequento il primo liceo scientifico all'Istituto Gandhi di Narni Scalo (TR). Le mie principali passioni sono i computer (e la tecnologia in generale) e il cinema. Se vuoi contattarmi leggi qui le modalità». Accanto c'è la sua foto.

Il sito è un vero e proprio vademecum per cercare il proprio caro negli ospedali delle zone colpite, o per segnalare il suo ritrovamento. Ogni nominativo di ferito o disperso è affiancato dai dati anagrafici e di residenza. In alcuni casi vengono riportati luogo e data esatti. In altri, l'indicazione è più generica: «Abitante a Gorizia, forse città natale». Oppure: «60 anni circa, originaria di Noci». Alcune persone scomparse vengono identificate per nuclei familiari. Per esempio: «Marito di Maddumage e padre delle seguenti due disperse». A seguire i nomi di due bambine di 3 e di 13 anni.
I dispersi sono quasi tutti italiani, ma nelle liste compare anche qualche straniero, e molti bambini. «Wickrama Lorenzo, tre anni, ritrovato!», si legge su mondosimpsons. Di qualche uomo o donna, Valerio inserisce anche l'altezza: «36 anni, alta 1.70...». Il ragazzino precisa comunque che tutte le informazioni devono essere verificate perché si basano su «segnalazioni non ufficiali ricevute tramite indirizzo email o altre fonti come tv, quotidiani, siti web».
«Il sottoscritto, creatore del presente sito...declina ogni responsabilità inerente ai dati inseriti», scrive il giovane proprietario.
Oltre alle liste, sul sito sono anche raccolti tutti gli indirizzi, con email, delle ambasciate e dei consolati in Indonesia, Sri Lanka, Thailandia. Un link permette di conoscere tutte le associazioni che in questo momento stanno raccogliendo fondi per aiutare le popolazioni colpite. E una chat consente di chiedere informazioni più precise e di scambiare commenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive