Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 03:59

GDM.TV

i più visti della sezione

L'Assindustria

REGGIO CALABRIA - «La notizia dell'arresto dell'industriale Ninì Mauro mi colpisce innanzitutto come amico personale della famiglia, come vice presidente dell'Assindustria e come cittadino di Reggio Calabria, città che sopporta l'ennesimo macigno che la delinea agli occhi del mondo sotto una connotazione che in effetti non ha». E' quanto sostiene in una nota il vice presidente vicario dell'Assindustria di Reggio Calabria, Eduardo Lamberti Castronuovo.
«Fermo restando - ha aggiunto - che non conosco ancora i particolari, non posso non confidare innanzitutto sulla Giustizia e sulla Magistratura che oggi più che mai è chiamata a far luce nel più breve tempo possibile al fine di evitare che un nome altisonante e fortemente rappresentativo della classe industriale reggina venga infangato, anche se non ha commesso il fatto. Un proscioglimento tardivo equivarrebbe ad una ingiusta condanna. Personalmente conosco bene l'operosità e la rettitudine di ogni componente la famiglia Mauro ed in questo caso soprattutto di Ninì e del figlio Maurizio. Non posso in nessun modo credere che si siano macchiati di un reato nefando come quello dell'usura».
«Secondo le mie conoscenze di psicologia del reato - ha proseguito Lamberti Castronuovo - l'usuraio è soggetto innanzitutto avaro che utilizza il proprio denaro per farne aumentare il valore a discapito della gente che ne ha bisogno: per Ninì è vero l'esatto contrario, mi consta personalmente che egli è persona particolarmente generosa verso gli altri e verso la Città che gli ha dato i natali e che lui ama profondamente. Prova ne sia il grande dispendio di energie e di capitali che profuse, a suo tempo, in favore della squadra locale di basket. Senza trarne alcun vantaggio».
«Mi è noto altresì - ha evidenziato Lamberti Castronuovo - che la famiglia Mauro, che non ha voluto abbandonare la sua terra natia superando ostacoli d'ogni genere, aiuta in tutti i modi l'imprenditoria locale del settore di appartenenza all'attività che è lustro della nostra Comunità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo