Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 19:18

GDM.TV

Tsunami - Sopravvissuti assaltano elicotteri con gli aiuti

BANDA ACEH - E' stato un vero e proprio assedio, addirittura un disperato assalto da parte della popolazione, stremata ed esasperata, quello che ha scatenato l'arrivo a Banda Aceh di alcuni elicotteri militari americani H-60 Seahawk carichi di aiuti umanitari. I velivoli, una decina, erano partiti dalla portaerei "Uss Abraham Lincoln", che si è ancorata al largo delle coste della provincia indonesiana di Aceh, all'estremità settentrionale dell'isola di Sumatra, la più colpita dal maremoto del 26 dicembre: insieme ai Super Puma inviati da Singapore e agli Hercules giunti dall'Australia e da altre zone dell'Indonesia, i Sewhawk americani sono stati i primi, veri mezzi di soccorso a raggiungere il capoluogo provinciale, isolato da terra e praticamente raso al suolo dalle onde sismiche e dalle gigantesche ondate oceaniche; la popolazione, in origine circa centomila abitanti, è stata letteralmente decimata, con già ottantamila morti accertati solo in città. Non appena gli elicotteri Usa hanno toccato terra, sono stati circondati da torme di persone affamate e disperate, che per troppo tempo avevano atteso un qualche aiuto. La drammatica scena è stata descritta dal comandante del gruppo navale statunitense di soccorso.
«A quanto sembra le gente è in grande subbuglio, non ne puo davvero più», ha riferito Ted Williams, comandante della Squadra 131 della quale fa parte la portaerei "Lincoln". «Tutti stanno tentando di salire sugli elicotteri e di avventarsi sul cibo. Oggi abbiamo effettuato diverse missioni, ne stiamo ancora effettuando», ha proseguito.
«Finora sono state una decina, ognuna per un carico complessivo di 909 chilogrammi di aiuti. Penso che entro la giornata potremo compierne altre sei. La popolazione», ha ripetuto, «non fa che slanciarsi sugli elicotteri».
Il comandante ha spiegato che sono stati lanciati contenitori con dentro soprattutto riso, spaghetti a cottura istantanea, biscotti, acqua potabile e farmaci; due le comunità finora raggiunte, Keude e Samatiga, situate sulla costa occidentale di Aceh nei pressi di Meulaboh, una cittadina che nella tragedia ha vissuto l'incubo forse peggiore, con gli abitanti quasi del tutto sterminati dallo "tsunami" e l'80 per cento degli edifici rasi al suolo. In linea di massima gli elicotteri si sono mantenuti in aria e da lì hanno sganciato gli aiuti: non tanto per sottrarsi all'impeto della folla quanto piuttosto per le avverse condizioni atmosferiche e per la mancanza di siti idonei a un atterraggio sicuro. Ad Aceh è infatti sopraggiunta la pioggia, a rendere ancor più terribili le condizioni igienico-sanitarie degli scampati al sisma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive