Lunedì 17 Dicembre 2018 | 04:11

GDM.TV

A Roma nella notte una trentina di feriti

A Roma c'è stata una notte di fine anno che gli addetti alla sicurezza hanno definito «tranquilla» e in cui, nella grande maggioranza dei casi, si è rinunciato a grandi baldorie. I feriti per botti e petardi in tutta la città sono stati una trentina, di cui 29 con prognosi inferiori ai 40 giorni, e gli incidenti stradali sono stati 29, al di sotto della media degli altri giorni.
Qualche irriducibile dei fuochi e degli artifici pirotecnici non è comunque mancato: i vigili del fuoco hanno compiuto, durante la notte, un centinaio d'interventi per cassonetti in fiamme, scoppi di petardi, tende danneggiate, ma tutti di modesta entità. Complessivamente, nei giorni precedenti al capodanno la polizia aveva sequestrato, a scopo preventivo, 1930 kg di materiale pirico, i carabinieri 1650 kg, la guardia di finanza 4,350 kg. L'ultimo a essere denunciato è stato, ieri pomeriggio, un edicolante della Romanina che aveva 130 kg di botti illegali.
Tra gli appuntamenti in città la maggiore affluenza c'è stata in piazza del Popolo, dove è intervenuto anche il sindaco Walter Veltroni e dove sono state stimate almeno 150 mila persone che hanno assistito, con il naso in su, alle esibizioni funamboliche della «Città in volo», lo spettacolo di Valerio Festi. Non ci sono stati invece i tradizionali fuochi d'artificio dal Pincio a cui Roma ha rinunciato per rispetto nei confronti delle vittime dello tsunami.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia