Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 10:18

GDM.TV

i più visti della sezione

Il Papa celebrerà a mezzanotte una messa per le vittime e nel te Deum chiede Pace per il mondo

CITTA' DEL VATICANO - Il Papa ha deciso di celebrare una messa a mezzanotte, nella sua cappella privata, e di dedicarla alle vittime del terremoto in Asia.
«A mezzanotte di oggi, 31 di dicembre, il Papa - ha comunicato il portavoce vaticano Joaquin Navarro-Valls - celebrerà la Santa Messa nella sua cappella privata per tutte le vittime del maremoto nel sud-est asiatico. Il Papa ricorderà anche le famiglie delle vittime e quanti soffrono in questi giorni per le conseguenze di quel disastro, così come anche quanti si adoperano per alleviare le immani sofferenze delle popolazioni colpite».

«PACE PER IL MONDO»
Il tempo scorre veloce e un anno che passa è occasione per ringraziare Dio per «tutti i doni che ci ha fatto». Questa la riflessione del Papa nel Te Deum a conclusione dell'anno civile, che sta solennemente celebrando nella Basilica di San Pietro gremita di fedeli, vescovi e cardinali.
Concludendo la sua omelia Giovanni Paolo II ha chiesto «il dono per la pace per Roma e per il mondo intero».
«Un altro anno si chiude - ha osservato Papa Wojtyla nel breve discorso che ha preparato per questa occasione - con viva consapevolezza della fugacità del tempo, siamo raccolti questa sera per rendere grazie a Dio di tutti i doni che egli ci ha fatto nell'arco del 2004».

Il Papa, che ha 84 anni e a causa del Parkinson ha difficoltà di linguaggio, è sembrato stasera in buona forma e ha letto l'omelia senza particolari problemi. Nel salutare le autorità religiose e civili presenti in Basilica, Giovanni Paolo II ha reso grazie a Dio anche «per le manifestazioni di bontà e di misericordia con cui - ha detto - ha accompagnato in questi mesi il cammino della nostra città». Al termine dell'omelia, parlando a braccio, il Papa ha augurato «Buon Anno nuovo» a tutti i presenti che hanno ricambiato con un applauso caloroso.
Il rito di questa sera è accompagnato da diversi brani di gregoriano e inni sacri, eseguiti dal Coro della Cappella Sistina diretto dal maestro Giuseppe Liberto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo