Martedì 11 Dicembre 2018 | 15:33

GDM.TV

i più visti della sezione

Pro Loco: verrà creata una rete di servizi, di informazioni e di attività, con particolare attenzione all'accoglienza turistica ed alla tutela e valorizzazione del territorio

MONTEMESOLA (TA) - I programmi avviati dalle Pro Loco pugliesi, che operano in un territorio lungo e diverso che va da Mattinata nel foggiano a Santa Maria di Leuca nel basso Salento, hanno tutti un comun denominatore.
I rappresentanti pugliesi, infatti, hanno concordato che le attività di promozione turistica territoriale devono essere improntate alla migliore professionalità possibile affinché il richiamo turistico della ricca terra pugliese sia sempre più attraente e corrispondente alle esigenze dei visitatori.
Per questo l'Unpli regionale si è posto l'obiettivo della creazione di una rete di servizi, di informazioni e di attività, con particolare attenzione all'accoglienza turistica ed alla tutela e valorizzazione del territorio; la realizzazione di itinerari turistico-culturali dei centri minori, con particolare attenzione alla tutela e valorizzazione del territorio, e la promozione di prodotti artigianali e agroalimentari, favorendo l'attuazione dei sistemi turistici locali.
Programmi, quindi, a vasto raggio e per i quali sono previsti corsi di formazione sia per i dirigenti delle Pro loco che per il mondo giovanile, che intende divenire accompagnatore e guida turistica o operatore negli uffici di accoglienza e di informazione; potenziamento delle attività del Servizio Civile Nazionale; attivazione di progetti di recupero e di valorizzazione di beni storico-ambientali e di progetti europei attraverso il GEIE; attivazione di progetti relativi al turismo religioso, sociale e scolastico e la partecipazione ad importanti fiere e raduni per la promozione di prodotti e località.
Iniziative, inoltre, che per i nuovi organi sociali dell'Unpli pugliese hanno la necessità della collaborazione degli Enti locali e territoriali.
«Bisogna preparare gli operatori delle nostre associazioni - ha sostenuto Larizza - che, sempre più spesso, sono i primi interlocutori dei turisti organizzati o dei visitatori occasionali. Ad ognuno di essi è necessario fornire la migliore assistenza e, perciò, è importante ridurre la loro sostanziale in cultura turistica».
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur