Giovedì 28 Gennaio 2021 | 03:13

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Onu: è necessario un sistema di allerta nell'Oceano Indiano

ROMA - Le Nazioni Unite hanno deplorato oggi l'assenza di un qualsivoglia sistema di allerta per i maremoti nei Paesi che si affacciano sull'Oceano Indiano, a differenza di quanto accade nell'Oceano Pacifico. Lo ha reso noto un comunicato pubblicato nel sito delle Nazioni Unite.
«Una lezione decisiva che questo disastro deve insegnarci è l'importanza dei sistemi di preallarme nel limitare i rischi e la vulnerabilità delle popolazioni», ha detto Salvano Briceno, direttore del segretariato dell'Isdr (Strategia internazionale per la limitazione dei disastri), un organismo dell'Onu con sede a Ginevra.
L'Isdr sottolinea che sistemi di preallarme per i maremoti esistono fin dal 1948 nel bacino del Pacifico; al contrario, non c'è alcun sistema di allerta tsunami nell'Oceano Indiano. I villaggi costieri sul Pacifico - afferma l'Isdr - sanno quali misure prendere se dopo un terremoto si crea uno tsunami, e molte spiagge hanno segnali che avvertono la gente se c'è un rischio tsunami. Niente di tutto questo, deplora l'Isdr, esiste per i Paesi che si affacciano sull'Oceano Indiano, devastati ieri dall'ondata di maremoto provocata dal più forte terremoto degli ultimi 40 anni.
«Un semplice e tempestivo messaggio può andare molto lontano e fare la differenza fra la vita e la morte, fra la rovina e la sopravvivenza economica», ha detto l'Isdr.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400