Sabato 15 Dicembre 2018 | 22:12

GDM.TV

Taranto - Vicesindaco felice per la scarcerazione di Franzoso

TARANTO - Tra i primi a rallegrarsi della scarcerazione di Pietro Franzoso, sino a qualche giorno fa assessore regionale ai Trasporti e dal cui incarico si era dimesso in concomitanza dell'ordine di carcerazione emesso dalla Dia di Lecce, è stato il parlamentare ionico e vice sindaco di Taranto, Michele Tucci.
Tucci, leader provinciale dell'Udc e candidato presidente della Casa delle Libertà per il rinnovo del consiglio provinciale di Taranto nello scorso giugno, sottolinea che «Ha vissuto una brutta avventura, di cui lui e noi avremmo volentieri fatto a meno. Ma ora l'incubo è passato, ed è ancora più grande la gioia che mi spinge a stringerlo in un abbraccio fraterno per essere tornato alla libertà di cui era stato privato all'improvviso, alla famiglia cui era stato sottratto, agli amici che avevano vissuto con grande pena e con sofferta speranza la sua vicenda».

Tucci si augura che «la vicenda di Pietro Franzoso possa costituire un momento di riflessione, e che in futuro ci si astenga dallo scagliarsi sull'avversario in difficoltà al solo scopo di gettare fango su di lui, sulla forza politica cui appartiene, su un'intera coalizione nell'illusorio convincimento che tutto questo porterà un vantaggio.
La prudenza, oltre che il rispetto umano, suggerisce di non infierire, di non condannare a priori, di attendere riscontri e prove e in ogni caso di astenersi dall'opera di sciacallaggio cui alcuni sembrano avvezzi, e per la quale abbiamo provato in questi giorni e proviamo tuttora profonda amarezza».

MAZZARACCHIO: SEMPRE CONVINTO DELL'ESTRANEITA'
«Siamo lietissimi della notizia della scarcerazione di Pietro Franzoso». E' il primo commento sulla scarcerazione dell'assessore regionale Franzoso fatto dall' assessore regionale alla Sanità ed ex coordinatore regionale di Forza Italia, Salvatore Mazzaracchio, che sottolinea la convinzione della estraneità di Franzoso «a qualsiasi addebito».
«Ci eravamo meravigliati - aggiunge Mazzaracchio, oggi presente a Taranto per una iniziativa congiunta della Regione Puglia con la Ausl Ta/1 - che si fosse fatto ricorso all'eccezionale strumento della prevenzione della libertà personale da prendersi quando ci sono gli elementi, così come previsto dalla procedura. Obiettivamente questi elementi non si ravvisavano nel provvedimento assunto». «Ecco perchè - prosegue Mazzaracchio - avevo espresso qualche perplessità in questo senso. Adesso speriamo che la vicenda si possa chiudere definitivamente nel più breve tempo possibile, convinti come siamo che Pietro Franzoso è certamente estraneo a qualsiasi addebito. Siamo lieti che la magistratura abbia preso atto. Evidentemente tutti possiamo commettere errori e possiamo sbagliare. L'importante è poi approfondire le cose e prendere le decisioni conseguenti».

Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini