Martedì 26 Gennaio 2021 | 19:54

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
Bariemergenza Covid
Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto. Altre persone sotto le macerie: 4 feriti gravi

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

Fitto: «Il più grosso investimento che si realizzerà nel Mezzogiorno d'Italia, dopo quello della Fiat di Melfi»

BARI - «Oggi è una giornata veramente storica per la Puglia: parte il percorso del più grosso investimento che si realizzerà nel Mezzogiorno d'Italia, dopo quello della Fiat di Melfi». Così il presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, ha commentato i contenuti dell'accordo siglato oggi a Bari con il presidente e amministratore delegato dell'Alenia Aeronautica spa, Giorgio Zappa, per la realizzazione di nuovi investimenti industriali in Puglia, per il potenziamento delle infrastrutture e per la promozione di nuovi programmi di ricerca e di sviluppo nel settore aeronautico.
Un investimento complessivo di 560 milioni di euro che deve essere cantierabile per fine gennaio: i primi pezzi dovranno uscire dal nuovo stabilimento che sarà realizzato a Grottaglie, è stato detto oggi, nel secondo semestre 2006.
«L'accordo - ha detto Fitto - prevede centinaia di milioni di euro di investimento non solamente per la realizzazione del nuovo stabilimento di Grottaglie-Monteiasi, ma anche per la presenza complessiva di Alenia in Puglia». «La Regione Puglia, infatti - ha reso anche noto Fitto - sta seguendo un contratto di programma presentato da Alenia che consoliderà e aumenterà il livello occupazionale su Foggia e che, nell'ambito del processo collegato all'indotto, consentirà anche alla provincia di Brindisi, dove sono presenti attività di manutenzione, di avere un ulteriore risultato positivo».
Fitto ha espresso la sua soddisfazione «perché la Regione - ha detto - ha partecipato molto positivamente a questo percorso: abbiamo infatti garantito dal punto di vista infrastrutturale la possibilità che questo investimento avvenisse in Puglia, e mi riferisco ai risultati collegati alla modifica dell'accordo di programma quadro con la quale abbiamo destinato 130 milioni di euro per l'aeroporto di Grottaglie, così come penso sia importante ricordare un articolo della legge regionale 19 del novembre del 2004 con il quale abbiamo consentito urbanisticamente di poter accelerare l'iter dell'investimento».
Un ringraziamento è stato fatto da Fitto anche a Sviluppo Italia «perché le risorse che ha messo a disposizione per la Puglia - ha detto a questo proposito - hanno agevolato e consentito questo tipo di accordo». «Quindi una perfetta sinergia da parte di tutti, con una legittima soddisfazione da parte nostra perché questo investimento porterà in Puglia - ha ricordato Fitto - oltre 650 posti di lavoro nell'ambito della presenza di Alenia sul territorio e ad una serie di grandi opportunità collegate all'indotto e collegate a tutte le opere che devono essere realizzate nei prossimi mesi in Puglia».
Per quanto riguarda la polemica con la Campania che chiedeva la realizzazione di questo investimento sul proprio territorio, Fitto ha detto: «è un investimento dell' azienda complessivamente nel territorio del Mezzogiorno, compreso la Campania». «Io - ha aggiunto - non ho mai attivato alcun tipo di contesa. Mi sembra che la scelta della Puglia, di Grottaglie, il rafforzamento della presenza su Foggia, e complessivamente le attenzioni dedicate all'intera area regionale costituiscano un risultato certo rispetto alla validità tecnica dello stesso investimento». «Noi - ha proseguito - abbiamo fatto del nostro meglio: abbiamo messo a disposizione tutti i nostri strumenti, finanziari e infrastrutturali, e tutto ciò che poteva essere possibile per attrarre questo investimento. Ci siamo riusciti, siamo molto soddisfatti». «Mi auguro - ha sottolineato ancora - che l'incidenza occupazionale garantisca tanto la Puglia quanto la Campania, quanto l'intero Mezzogiorno. Non è un giorno questo nel quale immaginare momenti di differenziazione. Sicuramente è una giornata importante per la Puglia ed è un investimento che dà grande credibilità alla nostra regione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400