Venerdì 15 Gennaio 2021 | 16:39

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaDifesa ambiente
No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
TarantoL'operazione
Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

 
MateraL'intervista
Matera, prefetto Argentieri: «La percezione sociale porta la gente a stupirsi anche per un furto»

Matera, prefetto Argentieri: «La percezione sociale porta la gente a stupirsi anche per un furto»

 
Batnel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
FoggiaDalla polizia
Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Il ricorso al Tar Veneto presentato da una signora finlandese

VENEZIA - La querelle sul crocifisso nelle aule scolastiche, che oggi ha portato al pronunciamento della Consulta, era nata dal ricorso al Tar del Veneto presentato da una signora finlandese, madre di due bambini, residente ad Abano Terme (Padova). La donna si era rivolta al Tribunale amministrativo per chiedere l'annullamento di una delibera di una scuola media di Abano Terme contro la rimozione del crocifisso dalle aule.
La decisione oggetto dell'impugnazione era stata presa il 27 maggio 2002 dal consiglio dell'Istituto Comprensivo «Vittorino Da Feltre» di Abano, dopo che la donna aveva chiesto di togliere il simbolo religioso dalle pareti. Non una «guerra di religione», dunque, ma una richiesta di affermazione della laicità della scuola di Stato, che non avrebbe dovuto, a detta della ricorrente, privilegiare un simbolo religioso rispetto a un altro.
Il ricorso della signora finlandese aveva dato all'epoca nuova linfa alla campagna per la rimozione dei crocefisso dalle scuole avviata da Adel Smith, il discusso leader dell'Unione Musulmani d'Italia, secondo la quale la decisione del Tar del Veneto di rinviare la materia alla Corte Costituzionale «in qualche modo dava ragione a Smith».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400