Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 09:02

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Leccele indagini
Monteroni, certificati di malattia fasulli: rischiano medico e finanziere

Monteroni, certificati di malattia fasulli: rischiano medico e finanziere

 
TarantoIndagini della Poltel
Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

 
Brindisil'inchiesta
Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Al via l'astensione nel trasporto pubblico locale. Fermi bus, tram e metro

ROMA - Seconda giornata di disagi domani nel trasporto pubblico locale. Dopo lo stop di oggi nell'ambito della mobilitazione generale indetta da Cgil, Cisl e Uil contro la Finanziaria, ad incrociare le braccia saranno gli autoferrotranvieri aderenti ai sindacati di base dei trasporti riuniti in un coordinamento nazionale. La protesta riguarderà l'intera giornata, ma saranno assicurate le fasce garantite, diverse da città a città.
Non è stato accolto, dunque, l'invito della commissione di Garanzia rivolto ai sindacati che avevano proclamato le agitazioni nel settore ad evitare che l'astensione dal lavoro fosse effettuata due giorni consecutivi, il 30 novembre e il primo dicembre.
«Si tratta di uno sciopero difficile quello di domani - riconosce il coordinatore della Cub Trasporti, Piero Antonini - che giunge dopo due anni di lotte continue, quasi uno sciopero al mese. E' vero che la gente potrebbe gradire il fatto di ritrovarsi 105 euro a regime a settembre - ha osservato Antonini riferendosi all'accordo per il rinnovo contrattuale firmato nei giorni scorsi dai confederali - ma i problemi, nella sostanza, restano tutti». La Cub rivendica, quindi - ha spiegato uno dei coordinatori della confederazione, Pierpaolo Leonardi - il diritto a partecipare alle trattative e ritiene che il contratto siglato da Cgil, Cisl e Uil non recupera i soldi persi nello scorso anno, introducendo ulteriori elementi di flessibilità, e per di più non c'è alcuna garanzia sullo stanziamento promesso dal governo di 200 milioni».
Ecco una scheda delle fasce garantite in alcune città.
- Roma: da inizio turno fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20 - Milano: da inizio turno fino alle 8,45 e dalle 15 alle 18 - Napoli: dalle 5,00 alle 8,00 e dalle 14,30 alle 17,30 - Torino: dalle 6,00 alle 9,00 e dalle 12,00 alle 15,00 - Bologna: da inizio servizio alle 8,30 e dalle 16,30 alle 19,30 - Firenze: dalle 6,00 alle 9,00 e dalle 12,00 alle 15,00 - Palermo: dalle 6,30 alle 9,30 e dalle 12,30 alle 15,30 - Perugia dalle 6,00 alle 9,00 e dalle 12,00 alle 15,00.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400