Martedì 11 Dicembre 2018 | 15:15

GDM.TV

i più visti della sezione

Tra gli arrestati i promotori degli 'Scissionisti' del clan capeggiato da Di Lauro

NAPOLI - Ci sono anche due tra i principali promotori del gruppo degli 'Scissionisti' del clan capeggiato da Paolo Di Lauro tra i sette arrestati sorpresi la scorsa notte dalla polizia in un appartamento nel rione Scampia. Con loro, sono stati arrestati anche componenti del 'gruppo di fuoco' dell'organizzazione. I particolari sono emersi nel corso della conferenza stampa convocata dal questore di Napoli, Franco Malvano, per illustrare i dettagli dell'operazione.
Gli arrestati sono Arcangelo Abete, di 35 anni, Gennaro Marino, di 36, entrambi ritenuti tra i promotori dell'ala scissionista del clan Di Lauro; Massimiliano Cafasso, di 32 anni; Gennaro e Raffaele Notturno, di 33 e 30 anni, fratelli di Vincenzo Notturno, il giovane con il quale Gelsomina Verde - la ragazza assassinata domenica notte a Secondigliano - avrebbe avuto un legame; Ciro Mauriello, di 37 anni, e Anna Abete, di 34 anni, sorella di Arcangelo. La donna e Mauriello sono gli unici incensurati del gruppo.
Sono in corso accertamenti anagrafici per stabilire se Ciro Mauriello sia imparentato con una delle vittime della faida in corso da settimane a Scampia.
I sette sono stati arrestati in flagranza di reato in relazione al possesso delle armi, ma la loro posizione in merito all'appartenenza al sodalizio camorristico degli 'Scissionisti' del clan Di Lauro sarà valutata dalla direzione distrettuale antimafia.
L'operazione è scattata poco dopo mezzanotte in un appartamento al 13/mo piano dello stabile al 'lotto TB' di via Fratelli Cervi a Scampia, di cui risulta assegnataria la donna arrestata. Gli agenti sono entrati nella scala G dell'edificio per un controllo e hanno incrociato sul pianerottolo Anna Abete e Gennaro Notturno, che stavano per uscire da una porta a vetri intermedia. Alla vista dei poliziotti, i due hanno immediatamente richiuso la porta rifugiandosi nell'appartamento, munito di telecamere. Dall'abitazione sono stati lanciati pochi istanti dopo uno zaino e una busta contenenti le armi.
Quando gli agenti sono riusciti ad entrare nell'appartamento, hanno trovato seduti intorno ad un tavolo Marino, Cafasso, Raffaele Notturno e Mauriello, mentre i fratelli Anna ed Arcangelo Abete erano fermi accanto alla porta.
Nel corso della perquisizione, i poliziotti hanno scovato nascosto sotto un letto Gennaro Notturno ed hanno rinvenuto le apparecchiature radio in grado di intercettare le forze dell'ordine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi