Sabato 15 Dicembre 2018 | 10:03

GDM.TV

Gli occhi sui reati online

ROMA - La pedofilia on line, gli attacchi a sistemi informatici, le truffe commesse con i codici di carte di credito, la diffusione di virus informatici, l' illecita duplicazione di materiali e la diffusione di programmi tutelati dal diritto d' autore. Sono alcuni esempi dei reati e dei fenomeni che vengono contrastati dalla polizia postale. Proprio dalle indagini della Postale di Venezia è partita oggi una maxioperazione contro la pedofilia on line che si è sviluppata in ben 65 Paesi.
Nata nel 1981, come garante della segretezza della corrispondenza e della libertà di qualunque forma di comunicazione dei cittadini, la Polizia postale e delle comunicazioni dal 1996, con il Nucleo operativo di polizia delle telecomunicazioni (Nopt), è impegnata ha contrastare in particolare le minacce criminali alla sicurezza informatica. La costituzione del Nopt è stato il preludio di una vasta riorganizzazione di tutta la Specialità che è presente, ormai, su tutto il territorio nazionale attraverso i 19 compartimenti e le 76 sezioni che svolgono un ruolo fondamentale nella struttura in quanto, data la collocazione geografica, hanno una maggiore conoscenza del territorio, fondamentale per un' azione investigativa efficace. A livello periferico, compartimenti e sezioni svolgono diversi compiti istituzionali: prevenzione e repressione dei crimini postali ed informatici; tutela del corretto svolgimento dei servizi postali, di bancoposta e di telecomunicazione; controllo del corretto utilizzo delle licenze radio-amatoriali degli apparati, degli impianti, delle emittenti radio e televisive; controllo degli esercizi che commercializzano materiali o apparecchiature di telecomunicazione soggette a marcatura e omologazione; verifica del rispetto della normativa sulla privacy con particolare riferimento alle banche dati autorizzate nonchè alla individuazione di quelle abusive.
Ad occuparsi di pedofilia on line è la terza divisione della polizia postale che svolge un continuo monitoraggio della rete per individuare i siti pedofili, quelli che adescano i minori e le persone che, sul web, diffondono, commercializzano e pubblicizzano materiale pedo-pornografico. L' attività e l' impegno messi in atto per contrastare questo fenomeno viene coordinato anche con l' attività di associazioni non governative, quale l' Ecpat e semplici cittadini che segnalano situazioni potenzialmente rilevanti sotto il profilo penale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori