Domenica 16 Dicembre 2018 | 05:02

GDM.TV

Capovaccaio, l'avvoltoio europeo che ora rischia di sparire

avvoltoio capovaccaio LATERZA (TA) - La popolazione europea del Neophron percnopterus, comunemente chiamato Capovaccaio, ha mostrato un marcato declino durante il secolo appena passato in tutte le regioni europee.
In Spagna, particolarmente, l'apice della diminuzione è stato registrato negli anni a cavallo del Cinquanta e Sessanta e, a differenza delle altre specie di avvoltoi, continua costantemente.
Il dato più recente stima una popolazione complessiva per l'Europa oscillante tra le 2.800 e le 7.000 coppie.
Ora la specie riesce a trovare in Europa, dove è presente nell'arco che va dal Portogallo alla Turchia, soltanto un terzo dello spazio necessario alla riproduzione, per svernare in Africa successivamente.

L'habitat in Italia, particolarmente nelle regioni centro-meridionali, consente al capovaccaio di essere presente come migratore e come nidificante.
L'avvoltoio storicamente, era presente sulle Alpi marittime e su tutto l'Appennino. Dagli anni Sessanta è iniziato il suo declino, che ha portato all'estinzione di tutte le coppie nidificanti, ad iniziare, dalle regioni settentrionali della Toscana, Lazio, Campania. Oggi in Italia sono presenti meno di quaranta esemplari e resistono in Sicilia con circa 7 coppie, 2 in Basilicata, un paio in Puglia e da 3 a 5 in Calabria.
Gli studiosi hanno definito che il declino di questa specie, in tutta la regione europea, è correlato alla persecuzione diretta e all'utilizzo dei bocconi avvelenati.
Pur se questa lotta indiscriminata al capovaccaio sia diminuita in questi ultimi anni, essa continua a resistere in Spagna, Francia, e Grecia e, con particolare gravità, in Turchia.
Il bracconaggio, pur se combattuto dalle protezioni legali, fa la sua parte durante il periodo migratorio della specie e persiste nel Sud della Francia e dell'Italia, a Malta e in Grecia.
Il capovaccaio, infatti, è protetto da leggi e normative nazionali per la tutela della natura e della fauna selvatica ed è considerato tra le specie non cacciabili dalle legislazioni venatorie di molti paesi europei.
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini