Lunedì 25 Gennaio 2021 | 08:42

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barialla guida dell'arcidiocesi
Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Foggiala tragedia
San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: due le persone morte

San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: il bilancio è di due morti

 
Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 

i più letti

Inchiesta contro mafia lucana - Chi sono le persone coinvolte

POTENZA - Parlamentari, amministratori regionali, esponenti politici, imprenditori, pregiudicati: è un universo variegato quello che è stato colpito questa mattina dall'inchiesta della dda di Potenza, che ha portato all'arresto di 51 persone.
Sul fronte parlamentare, è stato chiesta alla Camera dei Deputati l'autorizzazione ad arrestare l'on. Gianfranco Blasi (Forza Italia); sono stati iscritti nel registro degli indagati altri due deputati, Antonio Luongo (Ds) e Antonio Potenza (Popolari-Udeur).
L'elenco degli uomini politici coinvolti comprende anche un consigliere regionale della Basilicata - Agostino Pennacchia (Patto Segni-Liberldemocratici) - agli arresti domiciliari; i Presidenti di Giunta e Consiglio regionale, Filippo Bubbico (Ds) e Vito De Filippo (Margherita), indagati, insieme al sindaco di Potenza, Vito Santarsiero (Margherita) e all'assessore regionale, Gaetano Fierro (Udeur). Ma anche l'arresto del consigliere comunale di Potenza, Antonino Garramone (Forza Italia), del sindaco di Pignola (Potenza), Ignazio Petrone (Margherita) e del consigliere provinciale, Domenico Iacobuzio (Margherita) - questi ultimi due ai domiciliari - non sono di poco conto.

Fra i funzionari arrestati, spiccano i nomi di Teodosio Vertone, direttore generale del centro oncologico di Rionero in Vulture (Potenza), e di Nicola Giordano, dell'Ente irrigazione.

Fra i professionisti, l'arrestato «eccellente» - e che ha suscitato le proteste degli avvocati, convinti che sia stato colpito nei suoi diritti di difensore - è il Presidente della Camera penale di Basilicata, Piervito Bardi.

Gli imprenditori più noti finiti in manette sono il napoletano Massimo Alemagna e i potentini Giovanni Basentini, Carmine e Goffredo Guarino, Massimiliano e Donato Salvatore Galasso.
Infine, Renato Martorano - considerato il capo del clan mafioso dominante a Potenza - insieme a Giovanni Quaratino, Michele Badolato e Dorino Rocco Stefanutti, tutti già coinvolti in passato o di recente in altre inchieste sulla criminalità organizzata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400