Giovedì 13 Dicembre 2018 | 21:47

GDM.TV

Il monastero benedettino della Madonna della Scala

"Molti edifici chiese, cappelle, monasteri, basiliche se sono così belle è perché non abbiamo nessuna fretta nel costruirle. A volte passano decine di anni e diverse generazioni di religiosi, prima di ultimare un tempio, ma poi i risultati sono sotto gli occhi di tutti!". Parola di un benedettino della Madonna della Scala, il monastero su una collinetta a 411 metri sul livello del mare nel territorio di Noci e la cui costruzione iniziò nel 1930 per volontà della benefattrice Laura Lenti Bacile, è ora uno straordinario complesso monastico, sorto nelle vicinanze di un'antica chiesina. Passin passino e sempre secondo la regola benedettina "ora et labora", sono state realizzate, a volte anche su progetto degli stessi monaci, il campanile, la chiesa, la porta di bronzo, l'altare della Madonna della Scala, il chiostro, il coro monastico. Ma anche le stalle, i laboratori in particolare quello del restauro del libro antico, uno dei migliori in Italia, la tipografia.
E poiché un monastero senza biblioteca è "come un esercito senza armi" i monaci, libro su libro, hanno raggranellato oltre 20 mila...armi in nome della sapienza e della cultura, mettendole a disposizione di tutti. Giuseppe Poggi, autore della guida "Abbazia della Madonna della Scala- Noci" scrive che la biblioteca "consta di tre parti: del deposito o della biblioteca in senso stretto, della sala di lettura e di consultazione, della sala di lavoro riservata al bibliotecario ed ai suoi lavori". Nella moderna tipografia si stampano la rivista "La Scala" e libri: tra i più noti quelli di Mons. Mariano Magrassi il quale, prima che arcivescovo di Bari e Bitonto, è stato da monaco benedettino, abate del monastero di Noci dove presto tornerà per ritirarsi in preghiera e meditazione.
Nel monastero c'è una bella foresteria dove ospitare quanti vogliano fare l'esperienza di un ritiro spirituale o semplicemente trascorrere una settimana in assoluto riposo nella quiete della campagna di Noci. C'è posto anche per le donne: non certo in clausura, ma nella vicina villa della famiglia Lenti Bacile. Ottima cucina con prodotti coltivati dai monaci negli orti e nei campi del monastero.
La basilica di Barsento " di piccole dimensioni e senza pretese di fasto, ma già tipicamente romanica nella sua forma basilicale... rappresenta per la sua età (fu costruita nel 591) e per le sue caratteristiche, un unicum non solo in Puglia, ma anche in Italia" scriveva A.L.Petrucci in "Le cattedrali di Puglia". Per questi motivi e per il fatto che la badia si trova in un posto "dominante e amenissimo" sul Canale di Pirro, vale proprio la pena di visitarla.
V. S.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO