Martedì 26 Gennaio 2021 | 23:50

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

Sono 272 i militari italiani malati di Linfoma di Hodgkin

Sono 272 i militari italiani malati di Linfoma di Hodgkin e 32 sono morti: sono le cifre aggiornate del fenomeno dei sospetti decessi per contaminazione da uranio impoverito raccolte dall'Osservatorio militare per il comparto Difesa. Si tratta - rileva il coordinatore dell'Osservatorio Militare, Domenico Leggiero - «di militari che furono impiegati in missione nei Balcani».
Il Senato ha dato oggi il via libera istituzione di una commissione d'inchiesta parlamentare sui casi di malattie e di decessi fra i soldati italiani in missione di pace, apparentemente causati dall'utilizzo di uranio impoverito. «Se compariamo il numero complessivo di soldati inviati in missione nei Balcani con il totale dei militari malati - dice Leggiero - non si può non notare una percentuale molto più elevata di linfomi rispetto alla media».
Per fare luce sul fenomeno, la Difesa ha deciso di procedere ad accertamenti specifici. Lo scorso 13 febbraio il governo ha approvato un emendamento al disegno di legge di proroga delle missioni militari all'estero, che dispone la realizzazione di «un ulteriore protocollo sanitario per un costante e più approfondito monitoraggio a tutela della sicurezza del personale militare impiegato in missioni internazionali».
La misura, approvata dal Consiglio dei ministri su richiesta del ministro della Difesa Antonio Martino, prevede «una ricerca prospettica mai sviluppata finora, in questi termini, in ambito mondiale». Il protocollo prevede lo svolgimento di «approfondite analisi di laboratorio su un campione di mille militari, da effettuarsi sia prima che al termine dell'impiego in zona di operazione.
Gli accertamenti saranno eseguiti non soltanto in relazione al fenomeno della possibile contaminazione da uranio impoverito, «ma anche a tutti i rischi derivanti da agenti genotossici» come ad esempio l'arsenico o il cadmio, eventualmente presenti nei teatri operativi in cui sono impegnati i militari italiani. Obiettivo, chiarire «l'eventuale rischio di patologie degenerative e, se esistenti, i relativi rapporti di causalità e/o concausalità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400