Domenica 09 Dicembre 2018 | 21:28

GDM.TV

i più visti della sezione

Sono 272 i militari italiani malati di Linfoma di Hodgkin

Sono 272 i militari italiani malati di Linfoma di Hodgkin e 32 sono morti: sono le cifre aggiornate del fenomeno dei sospetti decessi per contaminazione da uranio impoverito raccolte dall'Osservatorio militare per il comparto Difesa. Si tratta - rileva il coordinatore dell'Osservatorio Militare, Domenico Leggiero - «di militari che furono impiegati in missione nei Balcani».
Il Senato ha dato oggi il via libera istituzione di una commissione d'inchiesta parlamentare sui casi di malattie e di decessi fra i soldati italiani in missione di pace, apparentemente causati dall'utilizzo di uranio impoverito. «Se compariamo il numero complessivo di soldati inviati in missione nei Balcani con il totale dei militari malati - dice Leggiero - non si può non notare una percentuale molto più elevata di linfomi rispetto alla media».
Per fare luce sul fenomeno, la Difesa ha deciso di procedere ad accertamenti specifici. Lo scorso 13 febbraio il governo ha approvato un emendamento al disegno di legge di proroga delle missioni militari all'estero, che dispone la realizzazione di «un ulteriore protocollo sanitario per un costante e più approfondito monitoraggio a tutela della sicurezza del personale militare impiegato in missioni internazionali».
La misura, approvata dal Consiglio dei ministri su richiesta del ministro della Difesa Antonio Martino, prevede «una ricerca prospettica mai sviluppata finora, in questi termini, in ambito mondiale». Il protocollo prevede lo svolgimento di «approfondite analisi di laboratorio su un campione di mille militari, da effettuarsi sia prima che al termine dell'impiego in zona di operazione.
Gli accertamenti saranno eseguiti non soltanto in relazione al fenomeno della possibile contaminazione da uranio impoverito, «ma anche a tutti i rischi derivanti da agenti genotossici» come ad esempio l'arsenico o il cadmio, eventualmente presenti nei teatri operativi in cui sono impegnati i militari italiani. Obiettivo, chiarire «l'eventuale rischio di patologie degenerative e, se esistenti, i relativi rapporti di causalità e/o concausalità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour

 
Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, nuove uscite per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto

Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, novità per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto