Giovedì 28 Gennaio 2021 | 10:17

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisicontraffazione
Brindisi, carico di borse con griffe false: nuovo sequestro nel porto

Brindisi, carico di borse con griffe false: nuovo sequestro nel porto

 
Homela scomprasa
Morto a Santa Domingo Francesco Cavallari: aveva 84 anni il re delle cliniche di Bari

Morto a Santo Domingo Francesco Cavallari: aveva 84 anni il re delle cliniche di Bari

 
Potenzatragedia
Potenza, precipita da parete rocciosa: muore guida escursionistica di 49 anni

Potenza, precipita da parete rocciosa: muore guida escursionistica di 49 anni

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Calcio/Serie A - Milan - Roma 1-1

MILANO - La leggenda metropolitana secondo cui se nel Milan non segna Shevchenko non segna nessuno non è poi così campata per aria. Il Milan ha perso l'occasione per mettersi a due punti dalla Juve perché, dopo il gol dell'ucraino al 6', non è riuscito a chiudere la partita.
Il cannoniere è uscito nell'intervallo, la Roma è cresciuta, ha pareggiato con Montella su una dormita della difesa rossonera all'inizio della ripresa e il duo Tomasson-Crespo non è riuscito più a sbloccare la partita nonostante l'entrata di Rui Costa e le sgroppate di Cafu e Kakà (in serata non eccezionale, ha creduto di essere stato sostituito e invece è uscito Seedorf...).
La Roma ha giocato una partita in crescendo: è partita male e poi è cresciuta. Con i suoi bambocci (bravo Aquilani, sufficienti Scurto, Di Martino) ha tenuto botta al grande Milan cui manca un vice-Shevchenko.
L'avvio rossonero è stato velocissimo e dopo appena sei minuti il Milan è andato in vantaggio: Gattuso ha lanciato «pendolino» Cafu sull'out di destra. Il brasiliano ha crossato e Shevchenko (solo sul centro-sinistra) di testa ha insaccato sul secondo palo. Per una ventina di minuti i rossoneri sono stati martellanti: al tiro sono andati in parecchi, ma senza precisione.
A questo punto Del Neri ha fatto uscire Delvecchio, in difficoltà sulla sinistra, inserendo il giovane Di Martino per rafforzare il centrocampo, spostando Mancini a sinistra e Aquilani a destra. La Roma ha cominciato a girare, Totti ha tentato di concludere, Montella è stato poco servito, ma si è visto un po' di giallorosso in campo. E tuttavia Tomasson e lo stesso Shevchenko hanno avuto diverse occasioni per raddoppiare, mancandole. Kakà ha corso molto, ma spesso a vuoto.
La permeabile difesa giallorossa ha così resistito agli assalti e le trame della Roma sono arrivate nei pressi dell'area rossonera, mettendo una o due volte in imbarazzo la retroguardia del Milan, senza tuttavia arrivare mai a tirare pericolosamente: qualche bordata di Totti fuori bersaglio e un debole colpo di testa di Dellas su angolo e null'altro. Insomma, un primo tempo quasi a senso unico in cui il Milan avrebbe potuto raccogliere di più. L'uscita di Shevchenko (Crespo) e Dellas (Mexes) nell'intervallo ha un po' modificato l'andamento della partita, anche perché la Roma ha pareggiato subito: sbandamento difensivo del Milan, palla per Montella sulla destra incustodito, pallonetto che bacia la traversa e Montella - anche lui solo - pronto a segnare il suo nono gol in campionato.
D'altro canto Crespo da tempo ha litigato definitivamente col gol (testa fuori all'8'), Cafu non è riuscito a imbroccare la porta (9') in diagonale e il duo Montella-Totti ha continuato a mettere in difficoltà il Milan, la difesa giallorossa ha chiuso i battenti, il Milan ha messo inutilmente palloni su palloni in mezzo all'area, i riflessi dei rossoneri si sono appannati e la Roma ha avuto buon gioco. Ancelotti ha tentato di modificare la squadra inserendo prima Costacurta (centrale e Maldini esterno) per Pancaro, poi Rui Costa per Seedorf. Tomasson servito da Kaklà al 22' si è mangiato una buona occasione, come Mancini solo a sinistra su una palla di Aquilani al 23'. Il tuffatore Rui Costa avrebbe voluto un rigore al 27' e ha messo fuori la palla della vittoria al 42', ha sfiorato il bersaglio al 45' (deviato da Pelizzoli), ma la sostanza è questa: Milan, no Sheva no goal.
Franco Zuccalà

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400