Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 04:28

GDM.TV

i più visti della sezione

Bush: Israele e Palestina saranno Stati indipendenti

WASHINGTON - «Continueremo a lavorare per una Palestina indipendente»: il presidente George W. Bush ha così fatto il punto sulla politica mediorientale della sua Amministrazione tra le voci e le smentite incrociate sulla morte del presidente palestinese Yasser Arafat.
Durante la prima conferenza stampa dopo la sua rielezione alla Casa Bianca, Bush ha reagito alla notizia della presunta morte di Arafat, affermando «Dio benedica la sua anima».
La frase è stata presa da alcune parti come una conferma del decesso del presidente dell'Anp, facendo scattare una baraonda di reazioni.
Ma poco dopo è intervenuta Condoleezza Rice, il consigliere per la sicurezza nazionale, precisando che l'Amministrazione «non sa se Arafat sia morto».
Anche il Dipartimento di stato ha rilasciato una dichiarazione, affermando di aver avuto una comunicazione dal governo francese secondo cui Arafat si trova «in condizioni critiche» ma che «resta in uno stato di semi-coscienza». La Rice, che era presente alla conferenza stampa, ha spiegato che la frase «Dio benedica la sua anima», pronunciato in risposta alla domanda di un giornalista sulla morte di Arafat, era stata formulata presupponendo che il contenuto della domanda fosse corretto.
Prima della domanda su Arafat, Bush aveva voluto ricordare la sua visione del Medio Oriente con due Stati, Israele e la Palestina, che vivano in pace l'uno con l'altro e ciascuno al sicuro all'interno dei propri confini».
Il tema del Medio Oriente è stato sollevato all'inizio della conferenza stampa. La pace nella regione «è molto importante» per la stabilità del mondo, ha detto Bush in risposta alla prima domanda.
«Speriamo di fare buoni progressi -ha detto Bush-. Credo sia molto importante per i nostri amici israeliani avere uno Stato palestinese pacifico alle loro frontiere. Ed è molto importante per i palestinesi avere un futuro di pace e pieno di speranze. Ecco perchè ho proposto un piano con due Stati».
In precedenza il portavoce della Casa Bianca, Scott McClellan, aveva annunciato che nel secondo mandato Bush intende dare una nuova spinta al processo di pace. «Abbiamo una nuova possibilità a fare progressi con la "road map" e di arrivare ai due Stati previsti dalla visione del presidente», ha detto McClellan.
«Resteremo attivamente impegnati, lavorando con le parti, per realizzare tale obiettivo», ha aggiunto il portavoce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia