Martedì 18 Dicembre 2018 | 13:42

GDM.TV

i più visti della sezione

Berlusconi ad Allawi: «Resteremo in Iraq»

ROMA - L'Italia non ritirerà le sue truppe dall'Iraq «fin che non sarà raggiunta la democrazia» e comunque fino a quando lo richiederà «il legittimo governo iracheno», perché il nostro Paese «che è la sesta potenza economica del mondo e fa parte della comunità delle democrazie, deve assumere su di sé la responsabilità di difendere la democrazia e diffonderla nel mondo».
Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ribadisce così, rivolgendosi al primo ministro iracheno, Ayad Allawi, la posizione del governo italiano sull'Iraq. «L'Italia - ha detto Berlusconi durante la dichiarazione congiunta con il primo ministro di Baghdad - starà in Iraq a dare il suo aiuto secondo le richieste che le perverranno dal legittimo governo iracheno. Il futuro dell'Iraq non può che essere uno solo: quello di un paese territorialmente integro, indipendente, democratico, libero e che possa utilizzare le sue ingenti risorse economiche e possa garantire ai suoi cittadini la sicurezza e la dignità che hanno tutti i cittadini di ogni stato di diritto».
Il premier ha aggiunto che «i motivi di questa nostra presenza in Iraq sono dunque chiari: indipendentemente da quello che è la discussione sul passato, guerra sì guerra no, oggi l'Italia, con gli altri paesi che sono in Iraq, è lì per le stesse finalità per cui si trova in Afghanistan, in Albania, in Kossovo e in tutti gli altri paesi in cui c'è una pesenza italiana per la pace. A chi ci dice che dobbiamo ritirare i nostri soldati dall'Iraq - afferma quindi il presidente del Consiglio - il governo risponde che allo stesso modo dovremmo ritirarci da tutti gli altri paesi in cui i nostri soldati sono impegnati. Il che naturalmente non può essere per un paese come l'Italia, che fa parte della comunità delle democrazie e che quindi deve assumere su di sé la responsabilità di difendere la democrazia e diffonderla nel mondo».
Il presidente del Consiglio ha chiesto al premier iracheno «aiuto per ritrovare il corpo di Enzo Baldoni e poterlo restituire alla sua famiglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo

 
Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto