Martedì 26 Gennaio 2021 | 22:39

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

Berlusconi ad Allawi: «Resteremo in Iraq»

ROMA - L'Italia non ritirerà le sue truppe dall'Iraq «fin che non sarà raggiunta la democrazia» e comunque fino a quando lo richiederà «il legittimo governo iracheno», perché il nostro Paese «che è la sesta potenza economica del mondo e fa parte della comunità delle democrazie, deve assumere su di sé la responsabilità di difendere la democrazia e diffonderla nel mondo».
Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ribadisce così, rivolgendosi al primo ministro iracheno, Ayad Allawi, la posizione del governo italiano sull'Iraq. «L'Italia - ha detto Berlusconi durante la dichiarazione congiunta con il primo ministro di Baghdad - starà in Iraq a dare il suo aiuto secondo le richieste che le perverranno dal legittimo governo iracheno. Il futuro dell'Iraq non può che essere uno solo: quello di un paese territorialmente integro, indipendente, democratico, libero e che possa utilizzare le sue ingenti risorse economiche e possa garantire ai suoi cittadini la sicurezza e la dignità che hanno tutti i cittadini di ogni stato di diritto».
Il premier ha aggiunto che «i motivi di questa nostra presenza in Iraq sono dunque chiari: indipendentemente da quello che è la discussione sul passato, guerra sì guerra no, oggi l'Italia, con gli altri paesi che sono in Iraq, è lì per le stesse finalità per cui si trova in Afghanistan, in Albania, in Kossovo e in tutti gli altri paesi in cui c'è una pesenza italiana per la pace. A chi ci dice che dobbiamo ritirare i nostri soldati dall'Iraq - afferma quindi il presidente del Consiglio - il governo risponde che allo stesso modo dovremmo ritirarci da tutti gli altri paesi in cui i nostri soldati sono impegnati. Il che naturalmente non può essere per un paese come l'Italia, che fa parte della comunità delle democrazie e che quindi deve assumere su di sé la responsabilità di difendere la democrazia e diffonderla nel mondo».
Il presidente del Consiglio ha chiesto al premier iracheno «aiuto per ritrovare il corpo di Enzo Baldoni e poterlo restituire alla sua famiglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400