Lunedì 25 Gennaio 2021 | 03:21

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Foggiala tragedia
San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: due le persone morte

San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: il bilancio è di due morti

 
Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
MateraIl mistero
Rotondella, omicidio ingegnere: eseguita autopsia. L'amico ferito è in coma

Rotondella, omicidio ingegnere: eseguita autopsia. L'amico ferito è in coma

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 
Baricontagi coronavirus
Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 

i più letti

Oltre 9.300 utenti (di cui 1.600 stranieri) dei servizi della giustizia minorile in Italia

NAPOLI - Sono oltre 9.300 gli utenti (di cui 1.600 stranieri) dei servizi della giustizia minorile in Italia: è uno dei dati emersi dal seminario di studi su strategie e progetti del settore, promosso a Napoli dal ministero della Giustizia in collaborazione con l'Università cattolica del Sacro Cuore.
I lavori, in corso da ieri nel Centro europeo di studi sulla giustizia minorile istituito dal ministero a Nisida, vedono la presenza di dodici paesi europei, venti delegati stranieri e rappresentanti dei ministeri degli Esteri, dell'Interno, dell'Istruzione, della Salute e del Welfare. Obiettivo: una comparazione dei diritti minorili vigenti nell'Unione europea e l'attuazione di strategie operative per fronteggiare la devianza minorile. Simbolico il luogo scelto per il seminario: il centro di giustizia minorile di Nisida è, da alcuni anni, tra le sedi dove vengono sperimentate nuove strategie per il reinserimento sociale dei ragazzi a rischio.
Secondo le statistiche diffuse dal dipartimento per la giustizia minorile del ministero, i minorenni detenuti in Italia sono 519, di cui 278 stranieri, e 519 (di cui 182 stranieri) quelli collocati in comunità. Molto più ampia - 9.376 unità al 30 aprile scorso - la platea degli utenti in altra posizione, seguiti a vario titolo dai servizi di giustizia minorile.
I lavori del seminario saranno conclusi nel pomeriggio da Sonia Viale, vice capo dipartimento per la Giustizia minorile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400