Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 15:17

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzadati regionali
Covid, 57 nuovi positivi su 884 test (6,4%) e nessun decesso: somministrati oltre 10mila vaccini

Covid in Basilicata, 57 nuovi positivi su 884 test (6,4%): somministrati oltre 10mila vaccini

 
Leccecontrolli dei CC
Muro Leccese, arrestato pusher 39enne: aveva in casa eroina, hashish e denaro

Muro Leccese, arrestato pusher 39enne: aveva in casa eroina, hashish e denaro

 
Foggiail furto
Foggia, ladri rubano ambulanza a Borgo Incoronata ma l'abbandonano subito dopo

Foggia, ladri rubano ambulanza a Borgo Incoronata ma l'abbandonano subito dopo

 
TarantoIndagini della Poltel
Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

 
Brindisil'inchiesta
Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Come si presenta la malattia

La forma acuta è rara (circa 10% dei casi) ha un periodo di incubazione di 5-12 settimane, ed è riconoscibile dai sintomi classici di virosi quali: malessere generale, sonnolenza, nausea, dolenzia addominale, ittero, urine scure, feci chiare, astenia marcata.

La forma cronica è la più frequente. Dopo l'infezione acuta, che può passare assolutamente inosservata, si ha la cronicizzazione dell'infezione in circa il 90% dei casi.
La malattia epatica cronica si sviluppa mediamente nel 55-65% dei casi, in genere con un andamento indolente e sviluppo di epatite cronica stabilizzata, istologicamente documentabile, in un arco di tempo variabile, ma mediamente stimato di 10-15 anni.
Lo sviluppo di cirrosi (cioè la progressiva deposizione di tessuto cicatriziale nel fegato, con formazione di noduli) richiede mediamente dai 25 ai 30 anni.
Questa variabilità dipende da molti fattori, sia legati al virus (tipo, carica virale etc.) o all'ospite (stato immunitario, malattie concomitanti etc.) o fattori associati (alcol, farmaci, tossici, altri virus epatitici, etc.)
Di fatto, gli «stadi» di epatite cronica non sono differenziabili tra loro fino a che non si instaura un quadro di cirrosi complicata: saranno le complicanze, maggiori o minori, della cirrosi a dare segno di sé.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400