Giovedì 13 Dicembre 2018 | 09:44

GDM.TV

Il governo iracheno ha chiesto alle organizzazioni umanitarie di non abbandonare il Paese

BAGHDAD - Per bocca del Consigliere per la Sicurezza Nazionale Muffawaq al-Rubaiye, il governo iracheno ha chiesto alle organizzazioni umanitarie di non abbandonare il paese, come sarebbero tentate di fare dopo il sequestro di Margaret Hassan, la direttrice per l'Iraq di Care International (quest'ultima ha già annunciato il blocco delle proprie attività nel paese).
Il popolo iracheno, ha detto Rubaiye, ha tanto bisogno delle organizzazioni umanitarie, e se esse se ne andassero la darebbero vinta ai terroristi: «Se lo facessero - ha spiegato - farrebero esattamente quello che i terroristi e quei criminali vogliono che loro facciano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive