Sabato 23 Gennaio 2021 | 22:23

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Il ministro dell'Ambiente Altero Matteoli: dobbiamo puntare su nuovi termovalorizzatori e sulla raccolta differenziata

Altero Matteoli ROMA - In tema di rifiuti l'Italia ha all'attivo «una precisa linea politica che abbiamo tracciato, e va dal potenziamento della raccolta differenziata al riciclo ai termovalorizzatori, impianti con i quali si risolve il problema dei rifiuti». Lo ha detto il ministro dell'Ambiente Altero Matteoli, aprendo il congresso dell'International Solid Waste Association (Iswa) che dopo trent'anni torna a riunirsi in Italia, a Roma.
«Nel settore rifiuti - ha detto Matteoli - occorre una linea politica precisa. E per l'Italia questa linea politica parte dall'obbligo di rafforzare la raccolta differenziata, ancora ferma al 5-6% al sud e al 15% al centro contro il 30% del nord, anche se negli ultimi mesi c'è stato un incremento in alcuni Comuni del meridione che testimonia una cresciuta coscienza ambientale».
Seconda tappa il riciclo dei rifiuti, quindi la realizzazione dei termovalorizzatori.
«Per i termovalorizzatori - ha sottolineato Matteoli - occorre un impegno massimo da parte della politica per tranquillizzare i cittadini. Troppo spesso nascono comitati contro questi impianti, non solo in Campania ma anche in tante altre parti d'Italia. Ma nascono anche comitati contro le discariche e siccome i rifiuti o vanno in discarica o si bruciano, la politica deve essere in grado di tranquillizzare e dare risposte certe».
«È su questa strada che stiamo lavorando», ha detto il ministro rilevando il rapporto «forte e sentito con Regioni e Comuni perché il senso di responsabilità ci obbliga a lavorare insieme».
Secondo Matteoli il problema dello smaltimento dei rifiuti è risolvibile «con un grande impegno e collaborazione istituzionale». Impegno che «vale soprattutto per l'Italia dove gli enti locali hanno più forza che in altri Paesi e dove il territorio si presenta con caratteristiche particolari e con bellezze naturali da preservare. Quindi - ha concluso - ciò che è possibile in altri Paesi in Italia non lo è, penso all' eolico che da noi rappresenta un problema».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400