Sabato 15 Dicembre 2018 | 04:16

GDM.TV

Ambiente, ecco cosa prevede la delega

ROMA - Depenalizzazione dei reati paesaggistici; introduzione di testi unici in materia ambientale; via libera alla commissione di esperti per riscrivere l'attuale normativa ma anche un colpo di acceleratore per l'abbattimento degli ecomostri, a partire da quello di Punta Perotti, a Bari. Questi in sintesi gli interventi previsti dal maxi emendamento sugli abusi al paesaggio, che assorbe il disegno di legge delega per l'ambiente, approvato oggi al Senato con il voto di fiducia.
Nel testo si prevede l'estinzione del reato di abuso edilizio in aree vincolate, qualora si accerti la compatibilità paesaggistica, a fronte del pagamento di una sanzione determinata dall'autorità amministrativa pari a 3.000 per i reati meno gravi, ma che può arrivare a 50.000 euro per quelli con un impatto paesaggistico significativo.
La domanda di sanatoria dovrà essere presentata entro il 31 gennaio 2005. Nel testo del provvedimento sono inclusi anche condoni per i "peccati veniali" cioè quelli che non hanno dato luogo a nuove superfici o volumi, come la chiusura o l'apertura di una finestra. L'approvazione della depenalizzazione spetterà alle sovraintendenze che stabiliranno l'importo della multa per i trasgressori.
Maggiore rigore è previsto per gli aumenti di volumetria superiori al 30% in aree protette, considerati abusi edilizi gravi,che sono puniti con detenzioni fino a 4 anni. Stessa pena se l'ampliamento supera i 750 metri cubi o se si costruisce un fabbricato di 1000 metri cubi.
Sul fronte ecomostri, la delega prevede, inoltre, procedure più rapide per l'abbattimento. Per Punta Perotti, ad esempio, di fronte alla latitanza del comune di Bari e della Regione Puglia, si farà intervenire direttamente l'esercito. Anche per gli altri casi, il disegno di legge prevede norme più snelle, con un ruolo di primo piano per le soprintendenze.
Il nuovo testo attribuisce al Governo più ampi ambiti di competenza, potrà infatti legiferare su tutela delle acque, difesa del suolo, gestione delle aree protette e dei rifiuti, risarcimenti contro i danni ambientali e valutazione impatto ambientale. L'equipe di esperti, designati dal Governo a scrivere i decreti delegati, dovranno presentare il lavoro svolto entro 18 mesi dall'entrata in vigore della legge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori