Domenica 17 Gennaio 2021 | 18:07

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'anniversario
Bari, auguri all’«Angiulli»: 115 anni di sport e di vita

Bari, auguri all’«Angiulli»: 115 anni di sport e di vita

 
PotenzaIl personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
Foggianel foggiano
San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

Interrotta la mediazione a Falluja, dopo che il premier Iyad Allawi ha minacciato di invadere la città sunnita se gli abitanti non consegneranno guerriglieri e terroristi

FALLUJA - La delegazione che stava mediando con il governo iracheno per un tregua a Falluja ha interrotto i negoziati. La decisione è stata presa in segno di protesta, dopo che il premier Iyad Allawi ha minacciato di invadere la città sunnita se gli abitanti non consegneranno guerriglieri e terroristi.
Il premier ha chiesto alla popolazione di denunciare gli uomini di Abu Mussab al Zarqawi, il giordano considerato il braccio di al Qaeda in Iraq. «Siamo stati colti di sorpresa dalle dichiarazioni di Allawi», ha detto uno dei delegati, Abu Ahmed, «visto che durante i colloqui non si era mai parlato di Zarqawi».
Prima dell'uscita del premier sembrava ormai vicino un accordo per il cessate il fuoco a Falluja, da mesi in mano alla guerriglia, e per far rientrare le forze regolari irachene.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400