Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 17:02

GDM.TV

i più visti della sezione

«Febbretta neostatalista» nelle regioni del Nord

ROMA - La devolution in sanità convince la maggioranza degli italiani soprattutto quelli che vivono al Nord, fra i quali però la fiducia è in forte calo. Questi sono alcuni dei principali risultati del Monitor biomedico 2004 realizzato dal Forum della ricerca biomedica e dal Censis su un campione di 1.000 italiani che ha scoperto una «febbretta neostatalista» nelle regioni settentrionali.
Persiste un dato: restano maggioranza i favorevoli alla responsabilità regionale sulla sanità (dal 56,3% del 2002, al 56,9 al 2003, al 56,3% del 2004%), con uno spostamento della spinta devolutiva dalle regioni del Nord a quelle del Centro.
Al Centro, i favorevoli all'attribuzione alle Regioni di maggiori responsabilità in sanità passano dal 49,8% del 2002, al 56,7% del 2003, al 62,7% del 2004; mentre al Nord-Ovest dal 67,8% del 2002, al 71,4% del 2003, al 58,9% del 2004; e al Nord-Est dal 66,3% nel 2002, 71,9% nel 2003 e 57,9% nel 2004.
Al Sud, i favorevoli salgono dal 45,3% del 2002 al 49,8% del 2004, dopo che nel 2003 si era registrata una caduta dei consensi al 38,8%.
Tra i cittadini delle regioni centrali era il 28,3% dei cittadini a sostenere, nel 2002, la devolution perché ritenuta capace di creare una sanità più vicina alle esigenze locali, ed il 35,9% nel 2003, mentre nel 2004 la percentuale è salita al 51,2%.
E anche al Sud si registra una crescita stabile dei consensi a questa tesi (27,4% nel 2002, 30,5% nel 2003 e 39,8% nel 2004). Ma al Nord-Est e al Nord-Ovest, dopo la crescita del biennio 2002-2003, quest'anno c'è un sorprendente calo netto di cittadini che supportano questa idea. Si passa, infatti, nel Nord-Ovest dal 57,2% del 2003 al 43,9% del 2004, al Nord-Est dal 53,5% del 2003 al 46,7% del 2004.
Cresce in modo verticale al Centro la convinzione che le Regioni «siano più attrezzate dello Stato per gestire la sanità» (dal 22,5% del 2003 al 36,6% del 2004); anche al Sud cresce la percentuale di sostenitori delle Regioni (dal 18,1% al 22,9%). Questa fiducia si riduce invece mentre nelle due macroaree del Nord che guardano con sempre con più sospetto il nuovo assetto: dal 48,1% nel 2003 al 32,3% nel 2004 nel Nord-Ovest, e dal 39% nel 2003 al 31,4% nel 2004 nel Nord-Est.
Si può avvertire al Nord, spiega il Censis, una certa «febbretta neostatalista», poiché al Nord-Ovest cresce la percentuale dei favorevoli all'attuale ordinamento della sanità «perché lo Stato conserva una funzione importante», tale opinione sale dal 13% del 2003 al 23,9% del 2004, e al Nord-Est passa dal 17,8% al 30,9%; anche al Sud si registra un aumento dal 18,1% al 25,4%, mentre al Centro la percentuale di quelli che pensano meno male che c'è lo Stato è sostanzialmente stabile (27,3).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo