Lunedì 10 Dicembre 2018 | 04:57

GDM.TV

i più visti della sezione

Doppio no dell'Ue a Buttiglione: le prossime tappe

BRUXELLES - Il no espresso dalla commissione libertà civili, giustizia e affari interni alla nomina di Rocco Buttiglione quale commissario europeo alla giustizia, libertà e sicurezza, non chiude la partita.
L'argomento passerà ora alla conferenza dei presidenti di gruppo, che si riunirà mercoledì prossimo, per esaminare i risultati delle audizioni dei 24 commissari del nuovo governo europeo. Quindi, nel caso che su Buttiglione o su altri commissari restino delle riserve, partirà una richiesta al presidente designato della Commissione europea Josè Manuel Barroso ad adottare dei provvedimenti, quali un rimpasto con il cambio di alcuni dicasteri o la sostituzione del commissario.
Barroso avrà un incontro con il presidente del Parlamento europeo Josep Borrell ed i presidenti dei gruppi parlamentari il 21 ottobre. In quell'occasione, ci sarà probabilmente un tentativo per superare eventuali impasse, prima del voto previsto nella plenaria fissato per il 27 ottobre a Strasburgo.
E' la prima volta che un commissario raccoglie il voto negativo da parte di una commissione parlamentare dopo essere stato sottoposto ad audizione. Finora dall'europarlamento erano partite solo delle raccomandazioni e delle riserve che avevano accompagnato l'approvazione di alcuni candidati.
Se non sarà trovato un compromesso Barroso potrà insistere nel mantenere la squadra di governo così come l'ha presentata o fare il rimpasto richiesto.
Per potersi insediare il primo novembre prossimo al posto del governo di Romano Prodi, la nuova Commissione ha bisogno del voto favorevole dell'assemblea di Strasburgo. Che è un voto sull'intero eurogoverno e non sui singoli commissari.
Barroso, quindi, potrebbe non accogliere un'eventuale richiesta di sostituire uno o più commissari o di ridistribuire qualche incarico, ma dovrà valutare bene se gli conviene scegliere il confronto con una parte del Parlamento e rischiare la sfiducia.
Ignorare il parere di una commissione, si fa notare, equivarrebbe nella sostanza a considerare inutili le audizioni che, invece, nell'ottica degli eurodeputati devono essere sempre più vincolanti per i futuri governi europei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour