Venerdì 14 Dicembre 2018 | 09:02

GDM.TV

La protesta partita da Palagianello

PALAGIANELLO - Nell'agosto scorso la protesta degli agricoltori dell'arco ionico occidentale, era partita da uno dei Comuni «patria» della gustosissima Clementina IGT, fu varata sotto il nome di «Scanzano2». La condivisione delle richieste degli operatori agricoli ha attirato il sostegno di moltissimi altri addetti del comparto, Comuni ed Associazioni di Categoria tanto da farlo rinominare «Tavolo Verde», costituitosi a Palagianello quale Comune promotore dell'iniziativa.
Al «Tavolo», infatti, vi hanno aderito, divenendone organizzatori, i Comuni ionici di Avetrana, Massafra, Faggiano, Laterza, Palagiano, Pulsano, la Comunità montana della murgia tarantina (CMMT) con sede a Mottola, l'Unione provinciale ionica degli agricoltori, l'Unione generale coltivatori della Cisl di Taranto, tante imprese agricole e comitati spontanei.
L'obiettivo della manifestazione è quello di sensibilizzare ancor più l'opinione pubblica sull'emergenza in cui si dibatte l'intero comparto agricolo ionico, parte importantissima dell'intera economia provinciale.
L'inquietudine degli agricoltori deriva dalla presenza di procedimenti ipotecari per circa 900 aziende agricole della parte occidentale, comprese nelle complessive 3.500 che si dibattono nei disagi rivenienti dalla crisi.
Per superare l'emergenza gli associati del «Tavolo Verde» hanno proposto con un documento che siano sospesi i pagamenti dei contributi, come previsto nell'ultima Finanziaria, nella misura del 25% in dieci anni.
Ciò - com'è ritenuto dagli organizzatori della mobilitazione - si rende necessario per le recenti ripetute calamità naturali, dal continuo crollo dei prezzi e la collocazione del prodotto sul mercato.
Tra le altre proposte è richiesto il varo del Piano agrumicolo nazionale, la riforma dei Consorzi di bonifica ed una decisa iniziativa per la costituzione del Consorzio dell'Indicazione geografica protetta (IGP) dell'uva da tavola nell'intera provincia di Taranto.
Alcune organizzazioni sindacali del settore, intanto, hanno già chiesto di essere convocati dal Prefetto e Provincia di Taranto ai quali saranno richiesti diretti interventi che, tra i più immediati, sono quelli a sostegno delle colture delle viti da tavola e vino e la mancata concessione da parte dell'Inps della dilazione del pagamento dei contributi.
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO