Giovedì 21 Gennaio 2021 | 16:44

Il Biancorosso

Biancorossi
Le grandi manovre del Bari: c’è anche Bellomo nella lista

Le grandi manovre del Bari: c’è anche Bellomo nella lista

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzaeconomia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità stabilimento di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

 
Barila decisione
Bari, concessione spiaggia Torre Quetta: prosciolto ex comandante Polizia locale

Bari, concessione spiaggia Torre Quetta: prosciolto ex comandante Polizia locale

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
FoggiaL'accaduto
Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

 
BrindisiL'intervista
Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

Sagra delle olive

La sagra delle olive dall'8 ottobre sino a domenica 10 a Sannicandro di Bari ha già raggiunto la diciottesima edizione. E' organizzata dall'Oleificio Cooperativo e dall'Arci con il patrocinio di Regione, Provincia, Camera di Commercio, Comune e "La Gazzetta del mezzogiorno". In programma un convegno sulla coltivazione dell'olivo ma, soprattutto, su tante degustazioni in salamoia, in calce, in acqua , ma soprattutto fritte.
La sagra cominciò con qualche bancarella all'ombra del castello e via via s'è irrobustita sino a richiamare i tanti che apprezzano le olive.
Ragazze in costume d'epoca illustrano le sale del castello, la mostra della civiltà contadina e di oggetti reperiti durante i lavori di restauro.
Sannicandro dista 12 chilometri da Bari. Ha mantenuto le sue caratteristiche di borgo contadino di
stampo giolittiano.
Prefisso telefonico: 080.
Informazioni: associazione Arci e Assessorato alla Cultura 9935319- 9936313.
Da visitare: il castello normanno svevo, la chiesa di Santa Maria Assunta, il Centro
Storico.
Da acquistare: olio d'oliva, olive, pane, olive e orecchiette che, secondo lo storico della cucina
Luigi Sada, furono inventate proprio a Sannicandro.
Dove pranzare: Il Nascondiglio 632761 dove preparano ottime braciole di cavallo e trippe, Rossini 633026, Il Castello, Al Lago 9934800.
Tutti ambienti rustici con piatti tipici dove in questi giorni di sagra non lesinano piatti a base di olive.
La mitologia narra che l'ulivo fu fatto germogliare per la prima volta da Pallade Atena per stupire Zeus, ingraziarselo e per farsi donare l ' Attica. La cosa le riuscì così bene che il padre degli dei l'accontentò contribuendo persino a far diffondere la pianta in tutto il bacino del Mediterraneo.
Forse (e qui entra in ballo solo e soltanto l'immaginazione) una pianticella magari quella con i frutti più dolci, trovò accoglienza nel suolo dove oggi sorge Sannicandro di Bari e lì si dette da fare a riprodursi nel più degno dei modi.
Vittorio Stagnani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400