Venerdì 26 Febbraio 2021 | 11:45

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoArea a caldo
Taranto, muore operaio 38 anni dopo malore nello spogliatoio

Taranto, muore operaio 38 anni dopo malore nello spogliatoio

 
BariAlla Zona indistriale
Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

 
MateraLa polemica
Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

 
FoggiaL'ìindagine
Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 

i più letti

Su 82 palestinesi uccisi 24 sono bambini

TEL AVIV - Ventiquattro bambini palestinesi sono stati uccisi dal fuoco israeliano a Gaza a partire dal 28 settembre, secondo le stime elaborate da 12 organizzazioni umanitarie che fanno capo alle Nazioni Unite.
In un comunicato emesso la scorsa notte, un portavoce delle Nazioni Unite calcola che dall'inizio della Operazione «Giorni di pentimento», lanciata da Israele una settimana fa nel Nord di Gaza per rimuovere la minaccia dei razzi palestinesi contro gli insediamenti israeliani nel Neghev, sono rimasti uccisi 82 palestinesi.
Nello stesso lasso di tempo sono rimasti uccisi in quella zona anche cinque israeliani, fra cui due bambini e una donna.
Nel comunicato si afferma poi che negli ultimi 14 giorni Israele ha negato al personale delle Nazioni Unite un ingresso sicuro a Gaza. Di conseguenza non è stato possibile all'Unrwa, la agenzia per i profughi palestinesi, distribuire razioni di cibo di emergenza a nord di Gaza.
Pur riconoscendo «le legittime preoccupazioni di sicurezza di Israele e in particolare la necessità di fermare gli attacchi palestinesi con razzi e mortai contro aree civili», al tempo stesso le Nazioni Unite chiedono che ai propri dipendenti sia garantita la necessaria libertà di movimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400