Giovedì 25 Febbraio 2021 | 23:29

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIn via Crispi
Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
FoggiaIl sindaco
San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BariIl progetto
Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 
BrindisiIl caso
Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

 

i più letti

Pisanu: «Andremo avanti con questa linea»

ROMA - «Stiamo fronteggiando questa emergenza con la necessaria determinazione ma nel rigoroso rispetto delle nostre leggi, delle convenzioni internazionali e dei diritti umani degli immigrati». Lo ha detto il ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu riferendosi agli ultimi sbarchi di clandestini a Lampedusa e al loro rimpatrio.
Andremo avanti su questa linea».
Pisanu precisa che «i disperati che pensano ancora di potersi imbarcare illegalmente per l'Italia devono sapere che saranno rimandati ai luoghi di partenza subito dopo aver ricevuto i soccorsi umanitari».
Per questi motivi, precisa dunque il ministro «respingiamo alla frontiera tutti coloro che non hanno alcun titolo per restare nel territorio nazionale, mentre diamo protezione a quanti possono appellarsi al diritto di asilo».
Il titolare del Viminale torna poi ad accusare i 'mercanti di schiavi'. «L'assalto alle coste italiane - dice il ministro - è organizzato da gruppi criminali che sfruttano spietatamente il traffico dei clandestini. Non possiamo assecondare in alcun modo il loro gioco e i loro turpi affari».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400