Martedì 11 Dicembre 2018 | 17:33

GDM.TV

i più visti della sezione

Il Papa sugli ostaggi: «niente giustifica i sequestri, no al mercato della vita»

CITTA' DEL VATICANO - Nessuna rivendicazione, per quanto valida, giustifica i sequestri, e non si fa «mercato sulla vita delle persone». Lo afferma il Papa, ammonendo che «il cammino della violenza è una via senza uscita». Mentre è ancora incerta la sorte dei due giornalisti francesi rapiti in Iraq 44 giorni fa, Giovanni Paolo II rinnova il suo «appello per la pace» e la «fraternità tra i popoli».
L'occasione per la presa di posizione contro la pratica di sequestrare le persone - all'ordine del giorno in Iraq e che ha avuto una terribile versione il mese scorso negli ostaggi della scuola di Beslan - è stata data al Papa dall'udienza che ha concesso a un gruppo di giornalisti francesi, della televisione cattolica KTO e della rivista «Politique international», giunti in Vaticano per consegnargli il «Premio del coraggio politico». «Vorrei lanciare un nuovo appello alla pace per costruire una società di fraternità tra i popoli», ha detto papa Wojtyla.
«Il mio pensiero - ha aggiunto - va ai giornalisti, che attraverso le loro testimonianze e le loro pubblicazioni, sono artigiani della pace e della libertà e che pagano un pesante tributo ai conflitti. Penso anche - ha proseguito - agli ostaggi e alle loro famiglie, vittime innocenti della violenza e dell'odio, invitando tutti gli uomini di buona volontà al rispetto della vita delle persone. Nessuna rivendicazione - ha sottolineato - può sfociare in un mercato sulle vite umane. Il cammino della violenza è una strada senza uscita».
L'attenzione di Giovanni Paolo II per le vittime più innocenti dei conflitti e del terrorismo è costante: ieri ha ricevuto un gruppo di bambini dall'Ossezia tra cui erano presenti due ex ostaggi della scuola di Beslan. Nei giorni scorsi ha gioito per la liberazione di Simona Pari e Simona Torretta, sequestrate da un gruppo sunnita iracheno, e si tiene costantemente aggiornato sulla sorte delle altre persone in mano ai sequestratori, non solo i due giornalisti francesi Christian Chesnot e Georges Malbrunot, ma anche l'ingegnere britannico Kenneth Bigley. La cattura e peggio la barbara uccisione di ostaggi anche civili per il Papa è l'ennesima dimostrazione di come la guerra contro l'Iraq abbia dato la stura a violenze incontrollate, e di come «il cammino della violenza è una strada senza uscita». La diplomazia pontificia, la Chiesa irachena e il Papa in prima persona sono impegnati a cercare strade di pacificazione per l'Iraq, anche se la cronaca consegna loro un quadro drammatico e vicino all'ingovernabilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie