Martedì 11 Dicembre 2018 | 20:47

GDM.TV

i più visti della sezione

E' nel biologico il segreto di lunga vita

Lo rivela una ricerca del Censis in anticipazione della quinta edizione della «Biodomenica», la festa nazionale dell'ambiente, della salute, dell'alimentazione e del gusto, dedicata all'agricoltura biologica che domenica 3 ottobre animerà oltre cento piazze in tutta Italia
Frutta e verdura ROMA - Il segreto di lunga vita in perfetta forma? Consumare prodotti biologici, grazie a una scelta dovuta alla saggezza dell' età: parola di Censis e non solo, se è vero che sul piano scientifico è dimostrato che la maggiore presenza di polifenoli nelle piante coltivate con metodi biologici garantisce all' organismo un' azione antiossidante che distrugge i radicali liberi causa di malattie fra cui i tumori.
E' questa una delle importanti 'ragioni del biò presentate oggi nel vademecum di Coldiretti, Aiab e Legambiente alla vigilia della quinta edizione della 'Biodomenicà, la festa nazionale dell' ambiente, della salute, dell' alimentazione e del gusto, dedicata all' agricoltura biologica che domenica 3 ottobre animerà oltre cento piazze in tutta Italia. Un' occasione per illustrare le migliori ragioni «che fanno del biologico una scelta vincente».
Se olio di oliva, vino rosso, pomodoro, frutta fresca e cereali con la buccia coltivati biologicamente contengono quantità più elevate di polifenoli e fanno quindi invecchiare meno - è stato sottolineato - le aziende agricole biologiche consumano meno energia, hanno una emissione di CO2 inferiore del 40 60% e contribuiscono quindi a ridurre l' inquinamento. I consumi bio in Italia hanno conquistato l' 1,5-2% della spesa alimentare degli italiani, per un fatturato che nel 2003 ha sfiorato i 1.500 milioni di euro. «Da mercato di nicchia il biologico sta conquistando sempre più le tavole degli italiani - ha dichiarato Vincenzo Vizioli, presidente di Aiab - e per questa ragione abbiamo voluto evidenziare per il lancio dell' edizione 2004 della Biodomenica la necessità di una maggiore attenzione da parte del mondo politico a chi produce per la salute dell'uomo e dell'ambiente».
Sulle «buone ragioni per consumare gli alimenti tipici, naturali e biologici di casa nostra che assicurano salute, freschezza e gusto» ha posto l' accento il presidente della Coldiretti, Paolo Bedoni, nel sottolineare che «serve una etichettatura trasparente con l' indicazione del Paese di origine anche per promuovere le coltivazioni biologiche italiane». Una necessità evidente come dimostra, secondo Bedoni, l'aumento del 13% del numero di importatori e la «contestuale preoccupante riduzione nella stessa percentuale (13%) del numero di aziende biologiche italiane, che va anche contrastata con scelte politiche da parte delle Regioni nell' applicazione in Italia a partire dal primo gennaio 2005 della Riforma della Politica Agricola».
La valorizzazione dell'agricoltura biologica è vista dunque come un pilastro indispensabile nella costruzione di un'effettiva sicurezza alimentare, come ha sottolineato il presidente di Legambiente, Roberto Della Seta: «i prodotti biologici, per la qualità delle sementi e le tecniche di produzione, garantiscono infatti requisiti di genuinità che si traducono direttamente in salute alimentare». Ma non solo: il patrimonio custodito dal sistema biologico consiste infatti sia nella ricchezza delle produzioni di alta qualità, sia nei valori legati al recupero del paesaggio e alle culture tradizionali. «Un patrimonio invidiatoci da molti - ha concluso Della Seta - che va decisamente difeso dalla deleteria ipotesi comunitaria di coesistenza che, con l'autorizzazione alla coltivazione di nuove piante geneticamente modificate, minaccia di mettere fine al modello basato su qualità e sicurezza che ci ha permesso di distinguerci con successo nel panorama internazionale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera