Domenica 17 Gennaio 2021 | 07:37

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

Se ci fosse la lira la benzina costerebbe di più

Se il prezzo alla pompa fosse espresso ancora con il vecchio conio oggi un litro di benzina costerebbe 3.123 lire al litro anziché 2.268. Ovvero, il corrispondente di 1,17 euro.
Nuovo record storico per il petrolio nel trading after hours a New York. Le avvisaglie già da qualche giorno sui mercati internazionali

VENEZIA - Se in Italia circolasse ancora la lira e non l'euro, la benzina costerebbe 855 lire in più al litro: lo afferma l'associazione degli artigiani Cgia di Mestre.
«Dopo averlo tanto bistrattato, mai come in questo momento dobbiamo ringraziare l'euro - rileva il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi -. Infatti, se il prezzo alla pompa fosse espresso ancora con il vecchio conio oggi un litro di benzina costerebbe 3.123 lire al litro anziché 2.268. Ovvero, il corrispondente di 1,17 euro. Cioè il prezzo al litro che paghiamo in questi giorni ogni qual volta ci rechiamo a fare il pieno della nostra autovettura. Insomma, grazie all'euro la benzina ci costa il 37,7% in meno».
In pratica si è bloccato il tasso di cambio lira/dollaro al valore riferito al 31 dicembre 2001 (1 dollaro pari a 2.171 lire), ovvero l'ultimo giorno ufficiale di vita della lira.
«Ovviamente - spiega Bortolussi - aver bloccato il tasso di cambio al 31 dicembre 2001 ci ha posto al riparo da eventuali svalutazioni che la lira avrebbe sicuramente subito con il crack Parmalat, quello Cirio e le conseguenze delle guerra in Medioriente. Pertanto, l'aumento del costo della benzina alla pompa del 37,7%, se pagata in lire, è un dato, seppur estremamente significativo, del tutto sottostimato».
Per quanto riguarda le preoccupazioni legate all'aumento dei prezzi dei carburanti registrato in queste ultime settimane, la stessa Cgia di Mestre rileva che esse non interessano solo le tasche degli automobilisti ma l'intera economia del paese. «Si pensi - conclude Bortolussi - che 2/3 delle merci in Italia vengono trasportate su strada. E' facile comprendere che corriamo il rischio che alcuni prodotti deperibili, come quelli alimentari e quelli ortofrutticoli, subiscano nelle prossime settimane rincari oscillanti tra il 3 e il 5%».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400