Venerdì 22 Gennaio 2021 | 02:24

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Bariemergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in centro per anziani: 19 i casi positivi

Bitonto, focolaio Covid in centro per anziani: 19 i casi positivi

 
Potenzaeconomia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
FoggiaL'accaduto
Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

Due Simona - Dal 7 settembre ad oggi, cronologia del rapimento

ROMA - Il 7 settembre scorso un commando armato sequestra le due operatrici umanitarie italiane Simona Pari e Simona Torretta, insieme a due collaboratori iracheni.
Ecco una cronologia dal momento del rapimento all' annuncio - apparso su un sito web - della loro uccisione. - 7 SET 2004: un commando armato fa irruzione negli uffici della Ong «Un ponte per...», a Baghdad, e sequestra Simona Torretta (29 anni, romana) e Simona Pari (29 anni, di Rimini). Insieme a loro sono prelevati due colleghi iracheni che operano nel sociale, Raed Ali Abdul Aziz e Mahnaz Bassam.
- 8 SET: nel sito «Islamic-Minbar.com», un gruppo che si firma «Ansar El Zawahri» (I partigiani di El Zawahri) rivendica il rapimento. Il gruppo afferma che il rapimento «è il primo dei nostri attacchi contro l'Italia».
- 8 SET: vertice a palazzo Chigi, presieduto da Berlusconi, tra rappresentanti dell'opposizione e del governo. L'opposizione, ferma restando la sua contrarietà all'intervento militare in Iraq, ribadisce la volontà di salvare i due ostaggi italiani. E, in questo quadro, la piena disponibilità a collaborare con il governo.
- 9 SET: la sottosegretaria agli esteri, Margherita Boniver, parte per una missione in cinque Paesi del Medio Oriente.
- 10 SET: un ultimatum è lanciato dal gruppo di Ansar al Zawahri che utilizza il sito web islamic-minbar. «Noi vogliamo un impegno dell' Italia a liberare immediatamente tutte le prigioniere musulmane nelle carceri dell' Iraq senza alcuna condizione in cambio di pochissime informazioni sui due ostaggi italiani. E diamo un termine di 24 ore al governo italiano per rispondere alle nostre richieste». In una nota Palazzo Chigi fa sapere che l'Italia si impegna, come già fa «da lungo tempo», per la liberazione di chi in Iraq si trovi prigioniero «in assenza dei necessari presupposti». Il presidente della repubblica Carlo Azeglio Ciampi, insieme ai rappresentanti dei musulmani e musulmane d'Italia durante un incontro al Quirinale, lancia un appello per la liberazione delle due rapite. Si svolge a Roma una fiaccolata-corteo per chiedere la liberazione delle due volontarie italiane. - 12 SET: in un comunicato diffuso sul sito web "Yaislah.org", la Jihad islamica da un ultimatum di 24 ore al «governo di Berlusconi» per ritirare i soldati italiani dall'Iraq, altrimenti «eseguiremo la sentenza di Dio che sarà lo sgozzamento, se Dio lo vuole, dei due ostaggi italiani».
L'ultimatum fa riferimento ad un precedente termine di 12 ore, passato inosservato, «al governo di Berlusconi», «per applicare le nostre condizioni per liberare le due prigioniere».
- 13 SET: il ministro degli esteri francese, Michel Barnier, rende noto che le autorità di Italia e Francia stanno mettendo assieme i contatti utili per ottenere la liberazione di tutti coloro che sono stati sequestrati in Iraq. Il ministro degli esteri Franco Frattini parte per una missione nella regione del Golfo, nel tentativo di favorire la liberazione degli ostaggi. Nel suo giro Frattini raccoglie significative testimonianze di solidarietà da parte dei governanti dei Paesi del Golfo.
- 14 SET: - «Siamo convinti che occorra puntare il dito su chi approfitta del crimine e nasconde la propria incapacità di mantenere l'ordine e la sicurezza in Iraq, addossando le responsabilità al vecchio regime». Questa dichiarazione è stata rilasciata da tre avvocati che compongono il collegio di difesa dell'ex dittatore iracheno Saddam Hussein - Emmanuel Ludot, Andrè Chamy e Curtis Doebbler - per smentire qualsiasi coinvolgimento nel rapimento di elementi del disciolto partito Baath.
- 15 SET - Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, chiede a tutti di rispettare il «riserbo» sulle questioni operative e sui dettagli pratici, concreti, della trattativa per arrivare alla liberazione di Simona Torretta e Simona Pari.
- 18 SET - Il viceministro degli Esteri iracheno, Hamid Al-Bayati, in visita in Italia, afferma che Simona Pari e Simona Torretta potrebbero essere state vendute ad un gruppo legato al leader di Al Qaida in Iraq, Abu Musab Zarqawi, che li terrebbe prigioniere a Falluja.
- 20 SET - «Il gruppo Tawhid wal Jihad dichiara a tutti che le notizie secondo cui abbiamo acquistato le italiane sono una bugia. Facciamo appello ai fratelli e alle sorelle di non essere frettolosi nell'accettare le informazioni»: questa la replica dell' organizzazione legata ad al Zarkawi alle dichiarazioni di al Bayati.
- 21 SET - Il direttore del Sismi, Nicolò Pollari, nel corso di un' audizione davanti al Copaco, riferisce della convinzione del servizio di intelligence italiano che Simona Pari e Simona Torretta siano vive.
- 23 SET - Un gruppo, che si definisce «organizzazione della Jihad», su un sito web, annuncia di avere ucciso «le due italiane» non avendo l' Italia accolto la richiesta di ritirare le sue truppe dall' Iraq. A distanza di poche ore un' altra rivendicazione dell' uccisione di Simona Torretta e Simona Pari arriva su web. Il gruppo si firma Ansar al Zawahri e, nell' affermare l' avvenuta uccisione delle due operatrici, annuncia un prossimo video che ritrae la loro "esecuzione".
- 24 SET - Il presidente della Repubblica, Ciampi, dice che tutti gli italiani «sono stretti intorno ai genitori, ai familiari di Simona Pari e Simona Torretta - 24 SET - L' emittente satellitare panaraba al Arabyia annuncia l' arresto di due presunti carcerieri delle italiane dopo uno scontro a fuoco a Ramadi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400