Venerdì 18 Gennaio 2019 | 04:04

GDM.TV

Adolfo Urso: case da gioco in attesa della riforma

GENOVA - Un piano straordinario di promozione turistica in tre anni, da prevedere già in finanziaria, come 'soluzione ponte' in attesa che l'agenzia per il turismo possa attivare i meccanismi derivanti dall'apertura delle case da gioco, che possono costituire una risorsa finanziaria continua, autonoma e duratura. E' questa la proposta avanzata oggi, dal palco della Conferenza del Turismo Italiano, dal viceministro delle Attività Produttive, Adolfo Urso.
«Oggi in Italia già le lotterie - osserva Urso - finanziano la gestione dei beni culturali, mi sembra quindi congeniale che il gioco finanzi il turismo. Prima che vada a regime una soluzione del genere, però, c'è bisogno di tempo. Per questo bisogna pensare a un piano straordinario per il turismo, triennale, magari collegato con il Made in Italy. In questo modo si avrebbero fondi stabili e duraturi, che dovrebbe gestire la futura agenzia nazionale del turismo, in cui, secondo me, la parte prevalente nella rappresentanza e nella gestione deve essere delle regioni e delle categorie produttive».
Urso ha detto «di non vedere nulla di male che l'agenzia del turismo venga costituita con decreto legge, se c'è l'assenso di tutti. Penso a uno strumento che assorba l'Enit e le sue strutture».
Infine il viceministro ha detto di aver chiesto al ministro delle Riforme Roberto Calderoli di inserire nella forma costituzionale in discussione alla Camera che il turismo resti come competenza alle Regioni, il Commercio Estero rimanga materia concorrente, ma che, in un comma, si preveda che la promozione internazionale del sistema Paese sia competenza dello Stato. «Lo Stato - ha concluso Urso, facendo intendere di aver ricevuto assensi alla sua proposta - non potrà così mai più lavarsene le mani, e questo ci permetterà anche di creare una cabina di regia per il settore».
E' necessario un collegamento diretto con la Cina e per questo il vice ministro delle Attività produttive, Adolfo Urso, si dice pronto ad incontrare il nuovo management dell'Alitalia.
«Voglio concordare con Alitalia e altre compagnie private che lo volessero - ha spiegato a margine della conferenza nazionale sul turismo - un piano strategico per intercettare al meglio questi flussi turistici. Alitalia aveva promesso di attivare voli Milano-Shangai ma poi è successo quel che è successo. Nel piano Cimoli si prevede l'apertura di rotte internazionali con la Cina. D'altra parte, il 70% dei turisti cinesi potenziali dei prossimi anni, secondo uno studio, ha indicato come prima meta proprio l'Italia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

La Brigata Pinerolo e la missione in Iraqun consuntivo dell'impegno fuori area

La Brigata Pinerolo e la missione in Iraq
un consuntivo dell'impegno fuori area

 
Con "ToroTen" si corre per beneficenzaBarletta, il 27 gennaio la gara più cool

Con "ToroTen" si corre per beneficenza
Barletta, il 27 gennaio la gara più cool

 
Gestivano prostitute dal carcere in Francia: vicino alla banda anche sacerdote

Gestivano prostitute da carcere in Francia: vicino a banda anche un prete

 
Neglia e Floriano firmano la rimontaecco le immagini dei gol del Bari

Neglia e Floriano firmano la rimonta
ecco le immagini dei gol del Bari

 
Violenze e minacce a bimbi autistici: arrestate 4 educatrici a Noicattaro

Violenze e minacce a bimbi autistici: arrestate 4 educatrici a Noicattaro VD

 
Ius Soli a Ruvo, bimbi stranieri nati in Italia ricevono la cittadinanza civica

Ius Soli a Ruvo, bimbi stranieri nati in Italia ricevono la cittadinanza civica

 
San Cataldese - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

San Cataldese - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, rivedi la diretta

 
Novità per Daniele Lanave, Raissa incontra Mad Dopa, la Gae Campana Band canta il Gargano di Andrea Pazienza

Novità per Daniele Lanave, Raissa incontra Mad Dopa, la Gae Campana Band canta il Gargano di Pazienza

 
Il presidente si racconta in tv su Rai2"Il Bari? Per me è una nuova fede calcistica"

Il presidente si racconta in tv su Rai2
"Il Bari? Per me è una nuova fede calcistica"

 
Chiedevano a commercianti soldi per «amici detenuti»: nei guai 4 vicini al clan Strisciuglio

Chiedevano a commercianti soldi per «amici detenuti»: nei guai 4 vicini al clan Strisciuglio