Domenica 09 Dicembre 2018 | 20:39

GDM.TV

i più visti della sezione

"PalaMazzola", 3000 posti a sedere numerati

TARANTO - Il "PalaMazzola" sorge sul rudere del vecchio stadio di calcio, costruito negli anni '30 e allora denominato Solito Corvisea, dal nome del rione. Chiamato "Valentino Mazzola" dopo la tragedia che colpì il grande Torino a Superga il 4 maggio del 1949, vi ha giocato l'Arsenal Taranto. Dotato di pista, diventava anche un velodromo per le gare di ciclismo. Successivamente, ospitò anche di meeting di atletica.
Fu abbandonato, via via arrivando al degrado, dopo la costruzione, avvenuta in 100 giorni, grazie ai capitali dell'ex presidente del Taranto calcio, Michele Di Maggio, dello stadio "Salinella", poi diventato "Erasmo Iacovone" in memoria dell'indimenticato bomber rossoblu, vittima di un incidente stradale il 6 febbraio del '78.
Nel 1986 cominciò con l'approvazione del progetto, l'iter che ha portato al completamento del PalaMazzola.
3005 posti per le attività sportive, 800 in più per manifestazioni di tipo artistico extrasportive, il nuovo palazzetto è in grado di ospitare arti marziali, pesistica, pugilato, ginnastica, scherma, calcio a 5, pallavolo, pallacanestro, tennistavolo, tennis indoor, pallamano, sport per diversamente abili, pattinaggio.
La struttura è adibita anche a manifestazioni culturali, artistiche, religiose ed espositive. La copertura dell'impianto è in acciaio, sia le pareti esterne che gli interni sono stati realizzati in materiale (come il leca, fatto di cemento e argilla) resistente nel tempo, che garantisce l'assorbimento fonetico, fornendo un'acustica perfetta. Gli ingressi sono in via Battisti (stampa e autorità) ed in via Venezia (5 portoni per il pubblico, più il botteghino), mentre l'ingresso al parcheggio auto (200 posti) è in via Loiacono.
Il parquet è di metri 27,12x48, con altezza libera sul pavimento di 12,50 metri. La struttura garantisce servizi per atleti, arbitri, allenatori e attività collettive ed individuali, caratterizzate da spogliatoi, con annessi servizi igienico sanitari. Nel piano inferiore ci sono quattro palestre da 150 metri quadri ciascuna. Una delle aree funge anche da sala per le interviste e le autorità.
La stampa godrà di due ambienti, allocati su una tribuna superiore, per carta stampata e televisione. Presente la sala conferenze-bar (100 posti), medica-pronto soccorso per atleti (previsto l'ingresso per le autoambulanze), un locale di fisioterapia-sauna, unità igieniche per pubblico e diversamente abili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour

 
Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, nuove uscite per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto

Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, novità per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto

 
Valentina Nappi in diretta con la Gazzetta del Mezzogiorno

La pornodiva Valentina Nappi si racconta: la sua «lezione» sul corpo a Tedx Video

 
Rapinarono supermercato al rione Tamburi, incastrati dalle telecamere: 2 arresti

Rapinarono supermercato al rione Tamburi, incastrati dalle telecamere: 2 arresti