Domenica 17 Gennaio 2021 | 11:27

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariLotta al virus
Bari, al Policlinico via al richiamo vaccinale per i primi 30 operatori sanitari

Bari, al Policlinico via al richiamo vaccinale per i primi 30 operatori sanitari

 
PotenzaI numeri
Covid, in Basilicata una festa di compleanno a Grumento accende un altro focolaio

Covid, in Basilicata una festa di compleanno a Grumento accende un altro focolaio

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

i più letti

Fontana lavorava come grafico in Spagna

ROMA - Germano Fontana prima di lasciare l'Italia nel 1979 per sfuggire ad un mandato di cattura, lavorava come grafico a Milano. A Barcellona, dove si era rifugiato da alcuni anni, sotto falso nome, aveva ripreso a fare il grafico per una società specializzata nel settore.
Militante della sinistra extraparlamentare, Fontana, inizia ad avere guai con la giustizia nel 1976 quando a Milano viene identificato nel corso di una perquisizione domiciliare a carico di una sospetta fiancheggiatrice delle Brigate rosse.
Nel 1978 nel suo appartamento milanese vengono sequestrate armi e documentazione di natura eversiva, ricollegabile, secondo la Polizia, all'attività di 'Prima linea'. Colpito da un mandato di cattura si rende latitante. Nel 1981 viene condannato in contumacia dalla corte d'assise di Milano a 11 anni di reclusione per partecipazione ai 'Pac'(Proletari armati per il comunismo), condanna divenuta esecutiva dopo parziali modifiche in appello e in Cassazione nel 1996. Per la sua attività terroristica nei 'Pac', lo stesso gruppo di Cesare Battisti, Germano Fontana è stato coinvolto nelle indagini sull'omicidio del gioielliere Torregiani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400